Edificio di culto

Duomo - Cattedrale di Santo Stefano e Santa Maria Assunta

Piazza del Duomo, Pavia

La costruzione del Duomo di Pavia ha inizio nel 1487, grazie al cardinale Ascanio Sforza, che propone il progetto al Bramante. Negli anni, subentreranno Amadeo e Gian Giacomo Dolcebuono, che apporteranno cambiamenti all'idea originale, mantenendo invariate la cripta e le sacrestie. Realizzato in diverse fasi, l'edificio passa alla progettazione dell'Amadeo, che rispetta l'idea iniziale del Bramante con una pianta centrale e la facciata allineata alla Torre Civica. La soluzione architettonica per la cupola viene elaborata solo a fine Ottocento da Carlo Maciachini, che elaborò anche la facciata (rimasta incompleta): impostata su un tamburo imponente, ritmato da una galleria. L'interno presenta una struttura a croce greca, ciascuno dei quattro bracci è diviso in tre navate; gli otto pilastri che reggono la cupola presentano forme articolate, i capitelli sono di tipo corinzio. Illuminato da alte finestre, ha un abside affrescato a spicchi che convergono verso l’immagine dell’Assunta, alla quale la chiesa è dedicata. L’altare maggiore è in marmo, mentre il coro è ligneo. Il reliquiari secentesco contenente la corona di spine del Cristo è incorniciato da stucchi barocchi con allegorie della "Religione" e della "Patria". Chi vista la Cattedrale può usufruire dei QR Code direttamente da smartphone, con schede informative e notizie storiche.

Potrebbero interessarti