Venere di Savignano, da Savignano sul Panaro, Modena c
Mostra

Donna o Dea. Le raffigurazioni femminili nella preistoria e protostoria sarda

Cittadella dei Musei - piazza Arsenale, 1, Cagliari
fino a domenica 12 maggio 2019
Tempo di lettura: meno di 1 minuto
Presso la Sala Conferenze del Museo verrà inaugurata la mostra curata dall’antropologa Silvia Fanni, e dalle archeologhe Marcella Sirigu e Laura Soro, con la validazione scientifica di Carlo Lugliè, dal titolo  Donna o Dea. Le raffigurazioni femminili nella preistoria e protostoria sarda. Per la prima volta insieme, la più ricca collezione di manufatti della preistoria isolana a confronto con alcuni tra i più antichi e famosi reperti peninsulari. pietra, argilla e osso. Figure femminili modellate dai nostri antenati più remoti. Un emozionante viaggio dal Paleolitico all’età dei metalli che in Sardegna si presenta con le formidabili creazioni dei suoi nuragici. Ad aprire il percorso espositivo sarà la famosa Venere di Savignano, databile a circa 25 mila anni fa, per arrivare alle volumetrie classiche del Neolitico medio e alle raffigurazioni di donne nuragiche, descritte attraverso una resa stilistica essenziale e solenne.

Potrebbero interessarti