Un Castello e tante storie c
Attività didattica

Un Castello e tante storie

via al Castello, 1, Langhirano, (Parma) 05/02/20
fino a martedì 30 giugno 2020
PERCORSI DIDATTICI E LABORATORI  PER RAGAZZI DAGLI 8 AI 12 ANNI (PER GRUPPI) 
VISITA AL CASTELLO : 2 ORE E/O LABORATORIO : 2/3 ORE 
 
IL CASTELLO  DI TORRECHIARA UNA STRUTTURA TRA MEDIOEVO E RINASCIMENTO.

UN EDIFICIO STRAORDINARIO Un castello colpisce la fantasia e suscita una infinità di interrogativi: come sarà stato costruito? E da chi? Chi sono i personaggi che l’hanno fatto abitato? Torrechiara, alto su un colle, con la sua struttura potente, sembra essere l’immagine emblematica di un castello. Il fascino della costruzione con il borgo che si stende entro le mura, è accresciuto dalla sua storia: l’edificio fu voluto da Pier Maria Rossi per la donna amata, Bianca Pellegrino. Altri signori abitarono le stanze affrescate : le loro storie si mescolano e si intrecciano sullo sfondo di un Rinascimento splendido e tormentato. Il castello di Torrechiara è dunque, per lo stato di conservazione, per le sue vicende, per gli affreschi e per la famosa Camera d’Oro, la stanza d’amore di Pier Maria e Bianca, una delle più ricche del periodo, una straordinaria occasione didattica. I ragazzi, entrando in una struttura emozionante, possono verificare l’abilità dei costruttori, il coordinamento degli spazi, la raffinatezza nella decorazione degli ambienti. Possono conoscere la storia del periodo nel territorio e incontrare i personaggi che resero importante Torrechiara. 

IL PROGETTO DIDATTICO: Ogni segmento si articola in due momenti specifici e complementari: una visita guidata da un operatore didattico e un laboratorio in cui verranno elaborati attraverso il fare i concetti e le immagini acquisite nell’itinerario. Anche il laboratorio sarà guidato dallo stesso operatore che ha accompagnato i ragazzi nella visita al castello per garantire una correlazione tra i due momenti dell’esperienza. 

LA VISITA MOLTO PIU’CHE UNA VISITA I ragazzi hanno schede d’attenzione su una carpetta rigida e salgono lungo l’accesso lastricato al castello guidati dall’operatore, che li ferma in punti prestabiliti. Mentre racconta, guida la visione e chiede loro di compilare i piccoli questionari o di completare gli schemi per fissare concetti e forme. Una visita al castello? Sì, ma molto, molto particolare: studiata per ragazzi e predisposta per avere una ricaduta nel lavoro pratico dei laboratori. 
 
IN LABORATORIO Per ogni percorso sono progettate schede che intendono divertire ma soprattutto ricalcare i temi presentati nella visita; così una sagoma che i ragazzi dovranno ‘vestire’ con la tecnica del collage presenterà lo schema dell’armatura di Pier Maria Rossi, ammirata nei dipinti della Camera d’Oro. Si imparerà in tal modo come erano le armature rinascimentali e come fosse importante il mestiere della guerra. L’operatore guiderà questo conoscere facendo, interverrà per stimolare il lavoro pratico ma anche per fornire notizie, richiamare le immagini viste al castello, arricchire le conoscenze.
 
IL TEMA DELL’ANNO: UN CASTELLO TRA MEDIOEVO E RINASCIMENTO Il castello di Torrechiara è stato costruito nel Rinascimento ma i sistemi difensivi e la struttura ricalcano quelli del Medioevo. Anche il borgo e la sua funzione ripetono gli schemi dei secoli precedenti tanto che Torrechiara può essere usato anche per fare riferimento al Duecento e Trecento. Un altro argomento interessante di questo castello sono le decorazioni e gli affreschi fatti realizzare da Pier Maria Rossi che rispecchiano il gusto del Gotico Internazionale e non il nuovo stile che si affermò a Firenze all’inizio del Quattrocento. Dunque il primo segmento si articola sulla struttura difensiva del castello e sul borgo; trova il suo momento più attraente nella Camera d’Oro, con le decorazioni ad affresco della volta e delle pareti. 

I LUOGHI DELLA VISITA, LE SCHEDE DEL LABORATORIO 
• Ingresso al castello( scheda d’attenzione in situazione) 
• Corte d’onore (schema d’attenzione in situazione) 
• Camera d’Oro (schema d’attenzione in situazione) 
• Il borgo (scheda d’attenzione in situazione) 
• Bianca: l’abito e l’acconciatura (scheda operativa in laboratorio) 
• Pier Maria: l’abito ‘alla corta’ (scheda operativa in laboratorio) 
• Pier Maria: l’armatura di un condottiero (scheda operativa in laboratorio) 
• La formella dei cuori nella Camera d’Oro (scheda operativa in laboratorio) 

 In laboratorio. I materiali che i ragazzi devono portare: 
• Forbici • Colla • Pezzetti di carta colorata • Pezzetti di stoffa • Carta stagnola • Matite • Pennarelli 
 

Potrebbero interessarti