immagine
Attività didattica

TUTTO MIO IL MUSEO. Il Banchetto: una corte a tavola

immagine. CC BY Mibact
corso Ercole I d’Este, 21, Ferrara
Da sempre il convivio è il contesto ideale per la socialità. Da sempre la tavola è il luogo in cui si condividono i momenti importanti, occasioni come battesimi, matrimoni, persino funerali. Ma non solo. La tavola è da sempre il luogo più conveniente in cui stipulare accordi e alleanze, testare la fedeltà degli amici, mettere fuori gioco gli avversari. Nel Rinascimento, le corti italiane avevano fatto del banchetto una vera e propria arte, e gli Estensi erano rinomati per la ricchezza e originalità dei loro banchetti. Man mano che le regole dello stare a tavola si raffinavano, tutto il banchetto diventava un complesso gioco di ruoli ben attribuiti, la cui regia era affidata a una serie di professionisti del cibo: scalchi, trincianti e coppieri, ma anche artisti, si avvicendavano al servizio del padrone di casa, per dimostrarne la magnificenza. I tavoli erano ornati di ricchi apparati, i servizi di mensa diventavano sempre più opulenti, le portate più numerose. Su tutto, dominava incontrastata la credenza...

Ferrara

Ferrara

"O deserta bellezza di Ferrara,  ti loderò come si loda il vólto  di colei che sul nostro cuor s’inclina  per aver pace di sue felicità lontane". (G. D'Annunzio, Le città del silenzio)   Erede di un importante...