Esperienze

Turismo rurale in Italia: le mete più ricercate dai turisti slow

Scritto da Eliana Iorfida, 12/05/20

È questo il momento perfetto per riscoprire il turismo rurale in Italia e le esperienze slow, a contatto con la natura e le realtà autentiche. Leader nel mondo per questa tipologia turistica, l'Italia offre borghi immersi nella campagna dove alloggiare in agriturismi e case coloniche diventa una esperienza di benessere per tutta la famiglia.

L'Italia è la terra dei piccoli paesi interni, dei borghi antichi di mare e montagna, dei villaggi dal sapore mediterraneo, dei muretti a secco e dei paesaggi tutelati dall'UNESCO. Questi elementi, legati alla tradizione dell'ospitalità, fanno del turismo rurale in Italia uno dei fiori all'occhiello tra le realtà turistiche mondiali.

Connubio insolubile di bellezze naturali e antropiche, il nostro patrimonio culturale si lascia scoprire a ritmo lento da chi ama il contatto diretto con la natura, le persone, le tradizioni e i prodotti genuini del territorio.

Tutto questo è il turismo rurale in Italia, un approccio ben preciso alle vacanze viste come esperienze autentiche da vivere in una dimensione di benessere e tranquillità, tra agriturismi, masserie, case coloniche, piste ciclabili e attività didattiche sul posto. 

Cos'è il turismo rurale

Il turismo rurale in Italia è dunque una forma molto importante e sempre più consolidata di turismo sostenibile, per il quale il nostro Paese eccelle nel mondo.

Chi sceglie di vivere una vacanza di questo tipo ha voglia di ritagliarsi un'occasione unica per spogliarsi dei panni del classico turista di consumo e vestire letteralmente quelli del contadino, del giardiniere o del fattore, ovvero predisporsi a un contatto con la natura in prima persona, senza filtri, dalla modalità di soggiorno (baita, cascina, agriturismo, ecc.) alle attività vere e proprie che lo scandiscono (raccolta e lavorazione dei prodotti, degustazioni e lezioni di cucina, trekking a piedi o a cavallo, pesca, escursioni, ecc.).

Immaginate di lavorare in campagna, godendo delle albe e dei tramonti, assaggiando i frutti che voi stessi avete raccolto, chicchierando amabilmante con i vostri ospiti in un'atmosfera di piena condivisione e convivialità. 

Cos'è il turismo rurale se non un'immersione nel ritmo lento della natura e dei mestieri di una volta?   Senza contare che in un momento delicato come quello che stiamo attraversando, per la salute delle persone e del pianeta, il turismo rurale in Italia può rappresentare davvero un volano importante per la ripartenza turistica ed economica, oltre che una scelta salutare e di benessere per tutta la famiglia. 

Mete più ricercate dai turisti slow

La ricchezza di paesaggi e realtà agricole rende l'Italia particolarmente adatta a questa tipologia di turismo, tuttavia ci sono alcune mete più ricercate dai turisti slow rispetto ad altre, perché in grado di coniugare tutti gli elementi della vera vacanza lenta e sostenibile.

1. Toscana

La Toscana la fa certamente da padrona tra le mete favorite del turismo rurale in Italia.

Aree rurali come la Val d'Orcia e la Maremma offrono occasioni meravigliose di immergersi nel ritmo naturale dei luoghi e delle comunità, senza rinunciare al piace di gustare i tanti prodotti DOC per i quali questi territori sono conosciuti e rinomati in tutto il mondo.

Un dradevole susseguirsi di paesaggi e centri di origine medievale, come Pienza e Montalcino; peculiarità naturalistiche, culturali ed enogastronomiche protette che valgono alla Val d'Orcia l'inserimento nei Patrimoni UNESCO e ne fanno uno dei paradisi del turismo rurale in Italia: i caratteristici cipressi nei filari ridisegnati in epoca rinascimentale; tra le eccellenze culinarie, i Pici, i salumi di Cinta Senese, il Pecorino di Pienza, l'olio d'oliva e il Brunello di Montalcino DOC. 

2. Langhe, Roero e Monferrato

Concedersi una vacanza slow, all’insegna della vendemmia e delle passeggiate tra i vigneti scandite da ottime degustazioni di Barolo, Amarone e Nebbiolo è un’esperienza sublime, che risveglia tutti i sensi.

Altra terra amabile e generosa nella quale vivere un'esperienza di turismo rurale in Italia è lo spicchio di Piemonte che l'UNESCO raggruppa in Langhe, Roero e Monferrato, ovvero le dolci colline dei vini DOC.

A fare da sfondo, i maestosi castelli del Piemonte, come il Castello di Barolo, nell’omonimo comune, dove è possibile vistare anche il Museo del Vino e il Museo del Cavatappi, e una miriade di borghi medievali che sventolano la Bandiera Arancione del Touring Club. Tra questi spicca Grinzane, patria di Camillo Benso, conte di Cavour. Il Castello di Grinzane domina il panorama dall’alto di un poggio e, nel mese di novembre, ospita l’Asta Mondiale del Tartufo.

3. Basilicata

Regione antica sospesa tra "Sud e magia", come direbbe De Martino, la Basilicata è una delle mete più ricercate dai turisti slow per via dei suoi paesaggi incontaminati e selvaggi, le campagne ancora coltivate come si faceva una volta, i paesi difficili da raggiungere e la capitale dei Sassi UNESCO.

Imperdibile il paesaggio lunare delineato dai calanchi di Aliano, le Dolomiti Lucane e I tesori storico-naturalistici delle zone interne, come la catena del Sirino, l'appennino lucano e il Vulture, con i suoi paesini arroccati come presepi; la costa tirrenica di Maratea; Metaponto e il museo archeologico, antica colonia della Magna Grecia.

4. Valle d'Itria 

Tra le mete più affascinati del turismo rurale in Italia, dove questo genere di vacanza si pratica da sempre e l'accoglienza è impeccabile, c'è l'incantevole Valle d'Itria e dei Trulli, in Puglia.

Siamo sull'Altopiano delle Murge, tra i centri suggestivi di Alberobello, Locorotondo, Cisternino e Martina Franca. La principale peculiarità della valle sono i trulli, tipiche ed esclusive abitazioni in pietra a forma di cono dichiarate Sito UNESCO, le masserie e il paesaggio rurale caratterizzato dal tradizionale uso della pietra locale per costruire muri a secco nel terreno di colore rosso acceso. Tratti di bosco e macchia mediterranea si alternano a numerosi vigneti da cui si ricavano vino bianchi di ottima qualità, come il Locorotondo DOC e il Martina Franca DOC, e oliveti secolari, dai quali si produce olio di oliva extravergine. Tra le aree naturali protette, il Bosco delle Pianelle, a Martina Franca e la Selva di Fasano. 

5. Parco Nazionale d'Aspromonte

All'estremo sud della penisola troviamo la maestosa autenticità del Parco Nazionale d'Aspromonte, una vera e propria bellezza mediterranea protesa nell'estremo lembo meridionale della Calabria.

Oggi l’Aspromonte è una meta slow d'eccellenza: Parco Letterario intitolato allo scrittore calabrese Corrado Alvaro; custode di alcuni tra i più importanti e antichi geositi dell'Appennino meridionale; scenario dei borghi della Bovesìa, ovvero dei paesi a cultura e lingua grecanica e di alcuni tra i più bei paesi fantasma d'Italia, questo territorio incanta e stupisce per varietà di paesaggi e prossimità mare-montagna.

Turismo rurale: Italia leader mondiale

Nel panorama del turismo rurale, Italia leader mondiale e incontrastata, con una offerta che vanta 24000 strutture agrituristiche diffuse da nord a sud.

Sostenere il turismo rurale in Italia significa evitare il pericoloso rischio di affollamenti in città e al mare, incentivando la riapertura di cascine, percorsi naturalistici, pet therapy e spazi a tavola all'aperto dove assaggiare le specialità della tradizione contadina dell'enogastronomia Made in Italy.

L'agriturismo è il cuore del turismo di prossimità per la riscoperta dei piccoli borghi e dei centri minori, di nelle campagna, dove è più facile il rispetto delle distanze sociali e delle buone pratiche sanitarie.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

c

Siti UNESCO

Langhe, Roero e Monferrato: paesaggi vitivinicoli del Piemonte (Sito UNESCO)

Le Langhe sono una regione storica del Piemonte situata a cavallo delle province di Cuneo e Asti, confinante con le altre due regioni storiche...

Altri Suggerimenti

Sciare in Italia al tempo del Covid: dove andare

Esperienze

Sciare in Italia al tempo del Covid: dove andare

Dove e come sciare in Italia al tempo del Covid? Dove andare? Ecco qualche consiglio per sciare in Italia in sicurezza.

La vera storia dei Bronzi di Riace

Esperienze

La vera storia dei Bronzi di Riace

Erano solo i due che conosciamo? Si tratta di davvero di opere greche? Scopriamo insieme la vera storia dei Bronzi di Riace.

Dove fare un volo in mongolfiera in Italia

Esperienze

Dove fare un volo in mongolfiera in Italia

Vi state chiedendo dove volare in mongolfiera in Italia? Vi sveliamo i posti più belli da sorvolare a bordo di un pallone colorato.

La Basilica di Superga a Torino: come arrivare

Esperienze

La Basilica di Superga a Torino: come arrivare

Nota per ospitare le tombe Savoia e l'omaggio al Grande Torino, la Basilica di Superga a Torino è tra le cose da non perdere in città.

Escursioni e tour nel Parco Nazionale dell'Asinara

Esperienze

Escursioni e tour nel Parco Nazionale dell'Asinara

Ecco come fare escursioni e tour nel Parco Nazionale dell'Asinara, piccolo paradiso sardo, nel rispetto dell'ambiente.

ViaggiArt - Racconta l'Italia: ascolta ora i nostri Podcast

Esperienze

ViaggiArt - Racconta l'Italia: ascolta ora i nostri Podcast

Avete mai immaginato di indossare le cuffie, chiudere gli occhi e viaggiare? Ascolta ora i nostri Podcast su Spreaker.