Comune

Danta di Cadore

Danta di Cadore, (Belluno) Tempo di lettura: circa 2 minuti
Danta di Cadore (IPA: /'danta di ka'dore/; Danta in ladino, IPA: /'danta/) è un comune italiano di 518 abitanti della provincia di Belluno, in Veneto.StoriaSimboliLo stemma comunale viene così descritto:Il primo partito è comune a tutti gli stemmi della zona e rappresenta lo stemma del Cadore.Per quanto riguarda il gonfalone:Monumenti e luoghi d'interesseChiesa di Santa BarbaraSorge discosta dal centro, in posizione panoramica.Si tratta di un edificio recente che ha sostituito un sacello Settecentesco nella prima metà del XX secolo. L'antico "altariolo" fu realizzato nel 1702 dal pievano di Candide per proteggere il paese dai fulmini e dagli incendi (da qui l'intitolazione a Santa Barbara)Il cantiere per la costruzione della chiesa fu aperto il 5 agosto 1913, ma i lavori procedettero a rilento per lo scoppio della Grande Guerra. Durante questo periodo l'opera era ancora priva della copertura e, anzi, venne gravemente danneggiata per l'insediamento di alcune installazioni antiaeree. L'altare venne finalmente consacrato il 19 dicembre 1921. Due anni dopo l'edificio veniva completato con le cinque statue di santi commissionate alla ditta Purger di OrtiseiIl 16 luglio 2007 la chiesa è stata visitata da papa Benedetto XVI durante il suo soggiorno in Cadore.Museo paleontologico "Le Radici della Vita"Si trova in via Roma, vicino al municipio, nella vecchia sede della Casa della Regola.Il piccolo ma significativo museo, opera del naturalista Bruno Berti, presenta una serie di reperti fossili di notevole interesse, in parte donati dalla Fondazione Ligabue di Venezia. I reperti del museo ripercorrono la storia della vita dalle origini fino all'età della pietra. Tra i reperti spiccano uno straordinario scheletro perfettamente conservato di cucciolo di dinosauro, una zanna di mammut, un cranio di orso delle caverne, impronte di dimetrodonte (250 milioni di anni fa) e gocce di pioggia di 250 milioni di anni fa.SocietàEvoluzione demograficaAbitanti censiti Il 31 dicembre 2008 si rilevavano 512 abitanti. Nel periodo 1º gennaio-31 dicembre 2008 si sono registrati 5 nati vivi (9,7‰) e 7 morti (13,6‰), con un saldo naturale di -2 unità (3,9‰). Le famiglie contano in media 2,2 componenti.Durante il 14° Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni, l'ISTAT rilevava una sola località abitata (Danta, appunto) con 550 abitanti; solo due persone vivevano in case sparse.Etnie e minoranze straniereIl 31 dicembre 2008 si sono contati appena 5 residenti stranieri (1,0% del totale): quattro romeni e un marocchino.AmministrazioneAltre informazioni amministrativeNel 1984 il comune ha modificato la propria denominazione aggiungendovi l'appellativo "di Cadore".Note^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.^ Comunità Montana Comelico e Sappada - Sportello Ladino.^ Dato Istat all'30/10/2009.^ Parrocchia di Danta di Cadore: La Chiesa di Santa Barbara.^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28-12-2012.^ XIV censimento generale della Popolazione e delle Abitazioni - Popolazione residente (dettaglio loc. abitate in provincia di Belluno)^ Dato Istat al 31/12/2008^ Eletto il 12 maggio.^ Eletto il 6 maggio.^ Eletto il 23 aprile.^ Eletto il 13 giugno.^ Eletto il 13 giugno.^ Eletto il 7 giugno.^ Eletto il 25 maggio.^ Fonte: ISTAT - Unità amministrative, variazioni territoriali e di nome dal 1861 al 2000 - ISBN 88-458-0574-3Altri progetti Commons contiene immagini o altri file su Danta di CadoreCollegamenti esterniSito non ufficiale su Danta di Cadore

Ci spiace, non abbiamo ancora inserito contenuti per questa destinazione.

Puoi contribuire segnalandoci un luogo da visitare, un evento oppure raccontarci una storia su Danta di Cadore. Per farlo scrivi una email a redazione@viaggiart.com