• Seguici sui nostri social
  • facebook
  • twitter
  • instagram
Comune

Bressanvido

Bressanvido, (Vicenza) Tempo di lettura: circa 2 minuti
Bressanvido è un comune italiano di 3.134 abitanti della provincia di Vicenza, in Veneto. Geografia fisica Il comune di Bressanvido è formato dai due paesi di Bressanvido (capoluogo) e di Poianella (frazione), quest'ultima con un numero maggiore di abitanti. Si trova sul confine orientale della provincia di Vicenza, ad un'altitudine variabile tra i 47 e 64 m sul livello del mare, sulla pianura alluvionale formata dai detriti del fiume Brenta. La zona è particolarmente ricca d'acqua, con una rete di falde a pochi centimetri dalla superficie del terreno e un notevole numero di risorgive che alimentano una serie di canali che confluiscono nelle rogge Tergola, Lirosa e Usellino. Storia L'origine del nome Il nome Bressanvido compare per la prima volta in un documento datato 975, fatto redigere dal Vescovo di Vicenza Rodolfo in cui donava il possesso del "Braydo Sancti Viti" ai monaci benedettini del monastero dei santi Felice e Fortunato in Vicenza. Braidum deriva dal latino Preadium o dal tedesco Breit ed indica un fondo rustico rurale. Il nome Poianella è registrato per la prima volta nel 1261 nell'archivio di Stato di Vicenza in cui si nomina un certo Francesco Pegoraro di Poianella. La probabile origine etimologica deriva dallo sloveno poljana che significa "prato paludoso". Simboli Lo stemma comunale è diviso in due parti: la parte a sinistra rappresenta la storia del comune mentre la parte destra l'economia. Nella parte sinistra è rappresentata una croce rossa a ricordo dei frati benedettini che abitarono il paese fino al 1806 quando iniziò la requisizione dei beni ecclesiastici ad opera di Napoleone. Il castello indica la presenza di un castello del signore del paese. Nella parte destra sono disegnati in alto una spiga di frumento e una pannocchia di mais, in basso un bue dorato su un prato. Monumenti e luoghi d'interesse Chiesa parrocchiale di Bressanvido Chiesa di Poianella Oratorio di San Benedetto Oratorio di San Rocco Villa Mezzalira detta del Viceré Casa Mezzalira Villa Girardi Villa Pagiusco Società Evoluzione demografica Abitanti censiti Cultura Associazioni culturali Comitato per le risorgive: ha iniziato la sua attività nel 2003 e si propone di promuovere la conoscenza, tutela, valorizzazione e riqualificazione degli ambienti di risorgiva. Pro loco di Bressanvido. Eventi Festa della transumanza: è la manifestazione più importante organizzata dalla Pro Loco di Bressanvido e si effettua il penultimo fine settimana di settembre. La migrazione, che riguarda circa 250 bovini, inizia il sabato partendo dalla Malga V lotto Marcesina a Enego (Altopiano dei Sette Comuni), passa per Gallio e arriva in serata a Conco in località Bocchetta Galgi, all'estremità dell'altopiano dei Sette Comuni. La domenica mattina riparte iniziando la discesa dai monti fino a giungere in pianura, dove attraversa i comuni di Marostica, Nove, la frazione Scaldaferro di Pozzoleone e fermandosi poi a Poianella, dove le mucche più anziane vengono addobbate. Infine la mandria sfila per le vie di Bressanvido. Sagra della Visitazione della Beata Maria Vergine: prima domenica di luglio. Sagra di Santa Cristina: a Poianella, a fine luglio. Amministrazione Note ^ Comune di Bressanvido - Statuto. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010. ^ Fonte: ISTAT - Bilancio demografico al 31/08/2010 [1]. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28-12-2012. Bibliografia Giordano Dellai, Il Braidum di San Vito, Vicenza, La Serenissima, 1999. Mons. Giuseppe Carraro, Bressanvido, Vicenza, Scuola Grafica istituto San Gaetano Vicenza, 1966.

Ci spiace, non siamo in grado di mostrarti nulla di bello.

Se vuoi suggerirci un luogo da visitare, un evento o se vuoi raccontarci una storia su Bressanvido, scrivi una email a info@viaggiart.com