Comune

Arpino

Arpino, (Frosinone)

La città di Arpino si sviluppa sul versante sinistro della Valle del fiume Liri. Il centro è dominato dall'Acropoli, detta Civitavecchia. Le tradizioni locali e una serie di iscrizioni ancora visibili, fanno risalire la fondazione della città al dio Saturno o ai Pelasgi, analogamente alle altre città del Lazio meridionale cinte da possenti mura megalitiche e dette città saturnie. La città diedfe i natali a Marco Tullio Cicerone, che vi nacque nel 106 a.C. Il suo nome è stato dato al Corso principale della città, allo storico Convitto Nazionale Tulliano, al Liceo Ginnasio e alla Torre medievale dell'Acropoli. Nella sua cinta di mura poligonali, dette "ciclopiche" e datate al XIII secolo a.C., si apre una singolare porta nota come "Arco a sesto acuto", propriamente un arco a mensola. Tra le tradizioni più importanti, il "Certamen Ciceronianum Arpinas", gara di traduzione e commento di brani di Cicerone (a maggio) e il Gonfalone di Arpino, palio dei quartieri e delle contrade che si svolge annualmente il sabato e la domenica dopo Ferragosto.

Consigli di viaggio

Cosa vedere

Dove mangiare