c
A Tavola

I 5 vini italiani più amati e venduti all'estero

Scritto da Redazione , 07/09/20

Che lingua parla il vino nel mondo? Ovviamente l'italiano! Ecco la Top 5 dei vini italiani più amati e venduti all'estero.

Chi beve più vino al mondo secondo le stime del Wine Institute 2020? Non ci crederete, ma i due StatI in cui si beve più vino al mondo sono Città del Vaticano e Andorra!

E anche qui si beve italiano, ovvero il meglio dei vini italiani più amati e venduti all'estero

Vini italiani più apprezzati ed esportati

L’export del vino italiano cresce, secondo L’Istat: facendo registrare un fatturato 6,43 miliardi di Euro nell'anno 2019, con un +3,1% rispetto al 2018.

Non solo, ma il mercato estero ha iniziato ad apprezzare sempre di più anche i vini bianchi, che fino a questo momento non comparivano tra le prime scelte dei vini italiani più amati e venduti all'estero.

Ma vediamo quali sono i vini di questa Top 5 d'eccellenza...

1. Nebbiolo d'Alba e Barolo

Entrambi grandi vini piemontesi, orgoglio di un territorio che è parte dei Siti UNESCO italiani e produce alcuni tra i rossi più eccellenti al mondo. Il Barolo in particolare, è famoso in tutta Europa per essere tra i vini più amati dalla nobiltà.

2. Chianti Classico e Brunello di Montalcino

Gli americani, in particolare, sembrano prediligere il Chianti e il Brunello di Montalcino tra i vini italiani più amati e venduti all'estero, così come gli scandinavi, che non sanno rinunciare ai classici del territorio toscano.

3. Primitivo di Manduria

Tra i vini italiani più amati e venduti all'estero provenienti dal sud, spicca in bella mostra l'eccelente Primitivo di Manduria, tra i più apprezzati.

Ottimo da abbinare ai piatti della cucina tipica locale, nella variante Primitivo di Manduria Dolce Naturale DOCG risulta più corposo.

4. Cannonau

Un bel calice di Cannonau, tra vini italiani più amati e venduti all'estero, sprigiona tutti gli aromi e i profumi di Sardegna.

Dalle uve Cannonau si produce un DOC rosso o rosato, che prevede un 'invecchiamento obbligatorio minimo di un anno, del quale, almeno 6 mesi, in botti di rovere o castagno. 

5. Greco di Tufo e Verdicchio

Una new entry i bianchi tra  i vini italiani più amati e venduti all'estero: amatissimi i Franciacorta prodotti con uve Chardonnay, Pinot Bianco o Pinot Nero, il Greco di Tufo di Avellino, il Verdicchio e il Cinque Terre liguri, molto raro da repereire all'estero e per questo ancora più desiderato.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Regione

Piemonte

Il Piemonte vanta città d’arte, montagne, castelli, piccoli borghi e pievi che si susseguono tra le colline e i vigneti storici di Langhe, Roero e Monferrato...

Altri Suggerimenti

Dove andare in vacanza a novembre in Italia

A Tavola

Dove andare in vacanza a novembre in Italia

Tempo di sagre, fiere e profumi autunnali: ecco dove andare in vacanza a novembre in Italia per vivere la bellezza dell'autunno.

Modica, la città siciliana nota per il cioccolato

A Tavola

Modica, la città siciliana nota per il cioccolato

Sapete qual è la città siciliana nota per il cioccolato? Modica, naturalmente! Gioiello del Barocco siciliano e dei golosi.

Come fare il vero Limoncello di Sorrento

A Tavola

Come fare il vero Limoncello di Sorrento

Un viaggio al profumo di zagare, tra i limoni della Costiera Sorrentina, per scoprire come fare il vero Limoncello di Sorrento.

I 5 ristoranti con la vista più bella d'Italia

A Tavola

I 5 ristoranti con la vista più bella d'Italia

Panorami mozzafiato e piatti gourmet, questo offrono i 5 ristoranti con la vista più bella d'Italia, dal mare ai monti passando per la capitale.

3 piatti tipici dell'Emilia Romagna da provare

A Tavola

3 piatti tipici dell'Emilia Romagna da provare

Un viaggio gastronomico alla scoperta dei 3 piatti tipici dell'Emilia Romagna da assaggiare assolutamente.

Le fiere del vino più importanti in Italia e nel mondo

A Tavola

Le fiere del vino più importanti in Italia e nel mondo

Settembre si avvicina, facciamo un tour tra le fiere del vino più importanti in Italia e nel mondo e le degustazioni da non perdere