Giardino della Villa medicea di Castello c
Parco

Giardino della Villa di Castello

Via di Castello, 44, Sesto Fiorentino, (Firenze)

Il Giardino di Castello è la sola parte aperta al pubblico dell'originario complesso dell'omonima villa medicea, oggi sede dell'Accademia della Crusca. Esso può a pieno titolo definirsi prototipo del giardino all'italiana cinquecentesco; venne infatti realizzato a partire dal 1537 per volontà di Cosimo I dei Medici. Il progetto generale fu affidato a Niccolò Tribolo. Punti salienti del ricco ed articolato progetto decorativo, sono la fontana di Ercole e Anteo e la straordinaria Grotta degli Animali o del Diluvio, fra le più celebri in Europa, che ideata dal Tribolo stesso, ed animata in origine da spettacolari giochi d'acqua, è una perfetta simulazione di una grotta naturale in cui sono assemblati gruppi scultorei in marmi policromi di animali. Il giardino fin dalle sue origini fu destinato alla coltivazione di agrumi sia in vaso sia a spalliera, collezione che si è arricchita nel tempo ed è giunta in gran parte ad oggi; per numero di piante e per numero di varietà, circa duecento, è una delle più importanti d'Italia. Da segnalare l''Ortaccio' dove sono stati ricostuiti la collezione medicea di gelsomini e il giardino delle erbe officinali.

Potrebbero interessarti