Visual della mostra c
Mostra

DISPLACED - Storie in movimento

piazza Sordello, 40, Mantova
fino a domenica 06 ottobre 2019
Tempo di lettura: meno di 1 minuto
La storia dell’uomo è una storia di migrazioni. Da sempre ci spostiamo a caccia di fortuna o di una vita migliore, a volte spinti dal desiderio d’avventura, da sete di sapere o dall’irrequietezza, molto più spesso costretti dalla fame o dalla guerra.

Con Displaced – Storie in movimento (18 maggio – 6 ottobre 2019) l’arte incontra l’archeologia, offrendo due punti di vista diversi per osservare questa instabile condizione umana. Da un lato i dipinti di Xenia Hausner, istantanee di addii che inquadrano volti e braccia tese di donne e uomini affacciati al finestrino di un treno in partenza. I colori vividi ma freddi caricano la scena di un’inquieta angoscia: la nostra memoria collettiva evoca immagini note degli esodi del Novecento europeo, e per associazione i drammi contemporanei dei profughi in arrivo. Dall’altro l’archeologia che racconta la storia del Mantovano, da millenni crocevia di culture diverse, di uomini e donne in cammino: mercanti in viaggio attraverso l’Europa e il Mediterraneo, Celti e Longobardi, in cerca di una nuova terra e di un nuovo inizio.

Un percorso ricco di suggestioni che getta un ponte tra emozioni antiche e contemporanee, presentando gli oggetti archeologici non solo come documenti storici, ma come veri e propri simboli di un vissuto umano.

La mostra è allestita al secondo piano del Museo Archeologico (ingresso in piazza Sordello 27). L’inaugurazione è prevista per il 17 maggio alle ore 17 presso la sede dell’esposizione. La mostra resterà aperta dal 18 maggio sino al 6 ottobre 2019.