L’Umbria di Don Matteo: cosa vedere a Gubbio, Spoleto e Assisi - ViaggiArt
Destinazioni

L’Umbria di Don Matteo: cosa vedere a Gubbio, Spoleto e Assisi

CC BY-SA Di Zyance - Opera propria, CC BY-SA 2.5, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=1617536
3 mesi fa
Gubbio, (Perugia)

Sei un fan di Don Matteo e della fortunata fiction di Rai Uno? Allora inforca la bici, proprio come il celebre parroco interpretato da Terence Hill, e scopri con noi i luoghi di Don Matteo: cosa vedere a Gubbio, Spoleto e Assisi passando per i piccoli borghi umbri.

 

In bici con Don Matteo 

Abbiamo deciso di trascorrere una giornata in Umbria con Don Matteo, seguendolo in una delle sue indagini in compagnia di Nino Frassica, alias il maresciallo Cecchini, e come nella serie tv Don Matteo, attraversiamo scorci e borghi di insolita bellezza. 

Il nostro giro in bici parte da Gubbio, città medievale ai piedi del Monte Ignino, dove svetta la Basilica di Sant’Ubaldo, all’interno della quale sono conservate le reliquie del Santo patrono e i celebri Ceri di Gubbio, le tradizionali strutture lignee (un tempo in cera) portate di corsa durante la processione della Festa dei Ceri (prima domenica e 15 di Maggio). 

Attraversare i vicoli e le piazzette di Gubbio in bici, sulle tracce di Don Matteo, significa imbattersi nei suoi meravigliosi palazzi medievali, primo tra tutti Palazzo dei Consoli, sede del Museo Civico che espone le celebri Tavole Eugubine (XV secolo). Tra le botteghe artigiane di ceramisti e orefici si ha la sensazione che il “prete-detective” possa sbucare da un momento all’altro, così come sul sagrato della Chiesa di San Marziale e della Chiesa di San Giovanni, tra le location principali di Don Matteo.

Anche i vicoli e le chiese di Spoleto fanno da sfondo alle avventure dell’amato parroco: qui il tour tra i luoghi di Don Matteo parte dal Duomo di Spoleto, che nella serie tv ha ospitato la canonica; poco distante Piazza della Signoria e Palazzo Bufalini, sede delle riprese in esterna della caserma dei carabinieri. La casa del maresciallo Cecchini? In Via Fontesca, uno dei vicoli suggestivi del borgo medievale.

Non possono mancare la visita alla Basilica di Sant'Eufemia, all'interno del Palazzo Vescovile, al Teatro Caio Melisso (il parlatorio del carcere) e al Complesso Monumentale di San Niccolò. Infine, attraversando Corso Garibaldi, come fa Terence Hill in sella alla sua bici, arriviamo al punto più suggestivo, il Ponte delle Torri che conduce alla maestosa Rocca Albornoziana, il castello che domina Spoleto.

Il nostro tour alla scoperta dei luoghi di Don Matteo e dell’Umbria medievale si conclude ad Assisi, città che ha prestato alle riprese Rai alcuni dei suoi scorci più belli, così come Narni, Umbertide e Bevagna.

Cosa fare in Umbria? Non c’è che l’imbarazzo della scelta: dal Festival del Medioevo (in autunno) alla Corsa dei Ceri (Maggio) a Gubbio, al celebre Cammino di San Francesco, che attraversa i luoghi spirituali della regione, passando per il Festival dei Due Mondi di Spoleto (Giugno-Luglio) e la Festa del Cioccolato di Perugia.

Dove mangiare in Umbria? Ovviamente al famoso bar di Don Matteo, ovvero il ristorante Tric Trac di Spoleto. Dove dormire a Gubbio? Scegli la migliore offerta tra le proposte ViaggiArt.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Gubbio

Gubbio

La città di Gubbio, parte del comprensorio montano Alto Chiascio, fa parte dell'Associazione Nazionale Città del Tartufo e dell'Associazione Italiana Città della Ceramica. Città umbra nata col nome di Ikuvium, conserva preziosa...

Booking.com