. c
Museo

Centro studi naturalistici (Museo etnologico naturalistico del territorio)

Via IV Novembre, 20, Giussano, (Monza e della Brianza) Tempo di lettura: meno di 1 minuto
Il Centro Studi Naturalistici di Paina di Giussano (già Museo Etnologico Naturalistico del Territorio) è sorto nel 1981 per volontà del Comune di Giussano ed è gestito da oltre 35 soci volontari. Nei locali della sede di Paina, messa a disposizione dal Comune, su una superficie di circa 200 mq è allestita la Mostra Permanente di Minerali e Fossili. Il patrimonio esposto è in parte di proprietà dell'Ente Comune, in parte dell'associazione Centro Studi e in parte dei soci collezionisti. Il Centro Studi svolge attività didattico-divulgativa sulle scienze della terra, con particolare riferimento alla geologia, alla mineralogia e alla paleontologia. Fotografie, disegni, campioni originali, calchi, diorami e plastici esposti in ordine cronologico permettono di ripercorrere la formazione e l'evoluzione del pianeta Terra, dall'Archeozoico al Neozoico. Tra i calchi esposti vi sono prestiti del Museo Civico di Storia Naturale di Milano, istituzione con la quale il Centro Studi collabora in campagne di ricerca: ciò ha permesso il ritrovamento di reperti di notevole interesse scientifico quali il calamaro Ostenoteuthis siroi e il primo dinosauro carnivoro lombardo, il Saltriosauro, entrambi di circa 200 milioni di anni fa I minerali sono suddivisi in classi, secondo la classificazione di H. Strunz; sono presenti inoltre esempi di collezioni topografiche, cabinet (o estetiche), thumb-nail (o unghia di pollice) e micromount (con cristalli microscopici), oltre a un'esposizione dei più comuni metalli e delle relative leghe, di minerali della scala delle durezze e di minerali fluorescenti.

Potrebbero interessarti