Castello Carafa - ViaggiArt
Panoramica di Cirò
Castello

Castello Carafa

Panoramica di Cirò. Wikipedia
Corso Lilio, 35, Cirò, (Crotone)

Castello Carafa, posto nella parte alta del vecchio borgo di Cirò, presenta una vasta pianta trapezoidale con due torri angolari circolari scarpate e un bastione pentagonale merlato. La corte interna, circondata da magazzini e stalle, è accessibile da un androne con volta a botte ed è pavimentata con un disegno che rappresenta una stella a nove punte, attribuita al matematico astronomo Luigi Lilio (Cirò 1510 - Roma 1574). La costruzione del Castello risale ai secoli  XIV-XVI: le torri tonde scarpate sono riferibili all'epoca angioina, il baluardo pentagonale, a quella aragonese. L'edificio ha visto, nel tempo, diversi interventi di restauro: nel Settecento fu aggiunto un corpo a due livelli tra il bastione e il corpo ad est; nel 1842 fu consolidato il lato ovest; nel 1923 furono rifatti gli interni. Trasformato in palazzo, fu abitato fino alla metà degli anni ‘50, ospitando personaggi illustri quali Casoppero, Re Carlo III di Borbone e Luigi Lilio. La leggenda vuole che il suo interno, suddiviso in 365 stanze, sia custodito un tesoro nascosto.

Cirò

Cirò

Cirò (IPA: [ʧiˈro]) è un comune italiano di 3 033 abitanti della provincia di Crotone, in Calabria. Fino al 1952 ha avuto come frazione Cirò Marina. Storia Alcuni ritrovamenti di armi e manufatti fanno risalire la storia millenaria...

Booking.com