Edificio storico

Palazzo delle Poste

Via Aronte, 7, Carrara, (Massa-Carrara)

Il progetto riguardante il nuovo Palazzo delle Poste, del 1932, è opera dell'architetto Giuseppe Boni, che interpretò le aspettative della cittadinanza con una costruzione monumentale, interamente rivestita in marmo bardiglio chiaro e arricchita da numerosi episodi plastici, tra cui le due grandi statue ai lati dell'ingresso ("il Cavatore" e "lo Scultore"), commissionate allo scultore Sergio Vatteroni nel 1934. L'edificio sorge all'incrocio tra le vie Aronte e mazzini, ponendosi come nodo d'ingresso al centro della città. Si articola su due piani con torretta, sul retro, le due ali delimitano uno spazio interno con la scala e un vano in metallo e vetro. Le facciate delle ali sono scandite da tre portali giganti nei quali si aprono le due file di finestroni rettangolari. Sui parapetti del primo piano sono collocati bassorilievi ornamentali in bardiglio scuro con lo stemma di Carrara e le allegorie delle comunicazioni ai lati. Le facciate sono concluse da una cornice aggettante, oltre la quale si eleva il parapetto della terrazza superiore. Il secondo piano presenta un'apertura di forma rettangolare su ciascun lato, con l'orologio centrale. Il volume ottagonale è concluso da una fascia decorata da coppie di mascheroni in rilievo. Al centro della copertura, divisa in otto spicchi, si trova un lucernario a vetri azzurri e bianchi. Il salone è foderato di marmi bardigli chiari e scuri, il pavimento presenta un disegno radiale.

Potrebbero interessarti