• Seguici sui nostri social
  • facebook
  • twitter
  • instagram
Edificio di culto

Cattedrale di Maria Santissima Annunziata

Piazza Duomo, 22, Acireale, (Catania) Tempo di lettura: meno di 1 minuto

La Cattedrale di Acireale, dedicata a Maria Santissima Annunziata, è il luogo del culto di Santa Venera, patrona della città, di cui conserva le reliquie. Il primo edificio, risalente al XV secolo, era costituito da una sola cappella; la costruzione vera e propria del Duomo ebbe inizio nel 1598 e, nel corso dei secoli, subì modifiche e ampliamenti, raggiungendo l'aspetto attuale solo nel 1889: pianta a croce latina, a tre navate. A fine Ottocento, l'edificio  fu congiunto al Palazzo Vescovile mediante un cavalcavia sul lato nord, opera di Carlo Cocuccio. L'intero complesso sacro (Cattedrale, Palazzo ed edifici ecclesiastici annessi) costituisce una vera e propria cittadella. La facciata, risalente al XVII secolo, presenta un gruppo scultorio nel portale, realizzato dalla bottega messinese di Placido Blandamonte; due campanili ai lati, identici ma non coevi. La cupola fu completata nel 1732, su progetto dell'architetto Paolo Amico. L'interno è stato modificato in seguito ai terremoti del 1693 e del 1783. La Cappella di Santa Venera, riccamente decorata con affreschi e marmi, conserva le reliquie e la statua della Santa, opera di Mario D'Angelo (1651-1655). La Cattedrale accoglie altri monumenti funebri e la meridiana di Christian Heinrich Friedrich Peters (1843).