Consigli di viaggio - Destinazioni

Nostalgia della vecchia Pescara

Scritto da Eliana Iorfida, 29/06/15

Pescara, città natale di Gabriele D’Annunzio ed Ennio Flaiano, si presenta con un volto prevalentemente moderno, poiché i bombardamenti subiti durante la Seconda Guerra Mondiale hanno risparmiato ben poche tracce del suo passato.

Una passeggiata per le vie principali di Pescara ci svela, tuttavia, diverse chicche storiche e architettoniche: ne è un esempio il Bagno Borbonico, antico carcere del Regno delle due Sicilie, che ha inglobato al suo interno i resti delle mura normanne e bizantine della città. Costruita nel 1510 per volere di Carlo V, della struttura originale resta solo la parte occupata dalla Caserma di Fanteria, realizzata nel Seicento, mentre il resto dell’edificio ospita il Museo delle Genti d’Abruzzo.

La Cattedrale di San Cetteo, costruita tra il 1933 e il 1938 sui resti dell’antica Chiesa di Santa Gerusalemme, fu fortemente voluta dallo stesso Gabriele d’Annunzio, che mise a disposizione del progetto un’ingente somma di denaro per farvi seppellire la madre, Luisa D’Annunzio. Al suo interno è possibile ammirare un dipinto del Guercino.

La Casa Natale di Gabriele D’Annunzio, divenuta Museo, nel 1927 è stata riconosciuta anche “Monumento Nazionale”: al primo piano si conservano arredi, mobili d’epoca e oggetti appartenuti allo scrittore e alla sua famiglia.

 

“Sul balcone estremo di destra, guardando la facciata, ho visto talvolta seduta, nei tardi pomeriggi, la madre del Poeta: io ero bambino, mia madre me la indicava. Donna Luisa. Una vecchia dal volto nobile, bianca ed infelice, dicevano, per la lontananza del figlio. Guardava la piazza a quell’ora piena di ragazzi, che si rincorrevano e, sotto ogni tiglio, una venditrice di latte, col suo bidone e il suo misurino”.

(dagli archivi di Ennio Flaiano)

Eliana Iorfida

PhCredits

Immagine descrittiva - CC BY c

Pescara

Pescara è città natale del poeta Gabriele D'Annunzio, "il Vate" nazionale, e dello scrittore Ennio Flaiano. Nell'antica Roma Pescara veniva indicata col nome di...

Altri Suggerimenti

ViaggiArt ti porta a Salerno per Luci d’Artista!

ViaggiArt ti porta a Salerno per Luci d’Artista!

Luci d’Artista, lo spettacolare itinerario di luminarie artistiche che accende la città di Salerno è ormai uno degli appuntamenti più attesi e di successo del...

Il castello svevo di Cosenza tra storia e magia

Il castello svevo di Cosenza tra storia e magia

Se volete vivere un sogno, perdervi tra storia e magia o sentirvi re e regine per un giorno, seguitemi all’interno del Castello Svevo di Cosenza, che dall’alto...

L’eco di Grumentum, viaggio tra i ricordi del mondo antico

L’eco di Grumentum, viaggio tra i ricordi del mondo antico

Abitata già in epoca preistorica, la Basilicata è una terra in cui la storia dell’uomo ha lasciato tracce importanti. Una regione che sa farsi amare da chiunque...

Alla scoperta del Monte Amiata

Alla scoperta del Monte Amiata

Nelle giornate serene il suo profilo austero emerge anche a grande distanza tra le colline del Chianti, l’Umbria e la Tuscia laziale: è il massiccio dell’Amiata,...

Welcome to Betlemme… in Italia!

Welcome to Betlemme… in Italia!

Non ci credete? Eppure la cittadina – toponimo unico in Europa – si trova proprio a casa nostra, a un paio di chilometri da Chivasso. Dal 1966 la “nostra”...

Aspettando Natale a…Palermo, col commissario Montalbano

Aspettando Natale a…Palermo, col commissario Montalbano

Dopo averci accompagnati alla scoperta del Barocco siciliano, scenario suggestivo delle sue indagini più avvincenti (“Luoghi di Carta”: A casa del commissario...