Consigli di viaggio - Destinazioni

ViaggiArt ti porta a Salerno per Luci d’Artista!

Scritto da Redazione , 24/10/16

Luci d’Artista, lo spettacolare itinerario di luminarie artistiche che accende la città di Salerno è ormai uno degli appuntamenti più attesi e di successo del periodo natalizio. Dal 4 novembre al 22 gennaio Salerno si vestirà di forme, colori e luci, trascinando i suoi visitatori in una dimensione incantata difficile da dimenticare.

Quest’anno ViaggiArt ti accompagna alla scoperta dell’evento Luci d’Artista e delle bellezze della città con un itinerario versatile, da cogliere al volo! Come? Prenota su Booking.com la soluzione più adatta alle tue esigenze, scarica gratuitamente la nostra App e…goditi l’esperienza attraverso i nostri consigli!

 

Salerno… e luce fu!

La nostra passeggiata notturna in una Salerno popolata di creature fantastiche e luccicanti comincia dalla Villa Comunale, trasformata per l’occasione in un vero e proprio “Giardino Incantato” (1). Al centro di questo parco ottocentesco ammiriamo la famosa Fontana del Tullio e procediamo rapiti dai profumi delle piante vere e le luci di quelle…d’Artista!

 Nelle immediate vicinanze della Villa la luminaria “Mosaico” (2), poco distante l’imponente Teatro Verdi – al cui interno è conservato il sipario originale raffigurante la Cacciata dei Saraceni, opera d’arte tessile di Domenico Morelli – e la Chiesa della SS. Annunziata, progetto del Sanfelice, la cui cupola maiolicata svetta accanto a un alto campanile su quattro ordini architettonici.

 

1200px-chiesa_annunziata_salerno-1

Chiesa SS. Annunziata (PhCredits)

 

Tra Piazza Sedile del Campo e l’Arenile di S. Teresa possiamo ammirare, rispettivamente, le opere “La Grande Foresta” (3) e “Poesia di Luce” (4). Imbocchiamo quindi lo splendido Lungomare Trieste, un vero giardino mediterraneo che fiancheggia il mare, e quasi non crediamo ai nostri occhi quando dalla superficie dell’acqua emerge… “Antartide” (5)!

Altre Luci d’Artista “Atmosfere d’Oriente” (6), “Il Mito” (7), “Le Mille e una Notte” (8) e “L’Albero” (9)* – sono disseminate per le vie del centro storico, intersecato da scorci suggestivi, vicoli e piazzette, e lungo Corso Vittorio Emanuele, “Gli Spazi Infiniti” (10). Ne approfittiamo per visitare Palazzo Fruscione, antica corte arechiana e sede di importanti mostre, e il Duomo, che si distingue per un campanile in stile arabo-normanno e un ingresso a quadriportico romanico, unico esempio in Italia dopo S. Ambrogio. Poco più avanti raggiungiamo la Chiesa di S. Pietro in Camerellis per ammirare “La Natività” (11).

 

foto Massimo Pica

Corso Vittorio Emanuele 2013 (Ph Massimo Pica)

 

Le rimanenti Luci d’Artista accendono la parte sud della città, dalla Stazione Centrale, dove incontriamo il gruppo “Sculture di Luce” (12) e “L’Annunciazione” (13), ai quartieri Torrione e Pastena, “Le Cose dal Mondo” (14) e “Arriva il Natale” (15)* e Mercatello, “L’Orso Polare tra i Ghiacci” (16), raggiungibili anche attraverso le omonime linee della metro.

Dopo averne apprezzato il fascino notturno e le Luci d’Artista, concediamo a Salerno di svelarci anche il suo volto diurno. Prima di lasciarla, infatti, è d’obbligo una visita alla parte medievale del centro, con l’Orto Botanico della Minerva, il Castello di Arechi e, per chiudere in bellezza, una sosta golosa da Botteghelle65, salumeria storica (dal 1913) sita nell’omonima via vicino al Duomo, dove gustare i profumi e i sapori della tradizione, dalla colatura di alici di Cetara alla cipolla ramata di Gaia di Montoro, solo per citarne alcuni.

 

sala-interna-di-degustazione-le-botteghelle-65-e1360919026193

Botteghelle56 (Ph Vito Pastorino)



Booking.com

Eliana Iorfida

 PhCredits

 

Info:

Le opere contrassegnate da asterisco (9 e 15) sono fruibili da dicembre.

Servizio Navetta: Stadio Arechi-Piazza della Concordia (A/R) 16:00/2:00, ogni 10 min.

Parcheggi auto: Concordia, Foce Irno, Piazza Mazzini, sotterraneo Lungomare Tafuri, Stadio Arechi e Stazione Marittima (solo weekend).  

Luci d’Artista Card: Offre riduzioni e servizi al turista al costo di 5 €.

Immagine descrittiva - CC BY c

Cetara

Ultimo possedimento dell'antico Ducato di Amalfi, Cetara è sempre stato un paese di pescatori, non a caso il suo nome deriva da "cetari", venditori di pesci...

Altri Suggerimenti

Lungro: piccola, grande capitale arbëreshë

Lungro: piccola, grande capitale arbëreshë

Il piccolo centro del cosentino, fondato dai profughi giunti nel Sud Italia dall’Albania, nella seconda metà del XV secolo, è un importante punto di riferimento...

Nostalgia della vecchia Pescara

Nostalgia della vecchia Pescara

Pescara, città natale di Gabriele D’Annunzio ed Ennio Flaiano, si presenta con un volto prevalentemente moderno, poiché i bombardamenti subiti durante la Seconda...

Viaggio alla scoperta delle meraviglie di Siracusa

Viaggio alla scoperta delle meraviglie di Siracusa

La Sicilia non è solo spiagge, mare e sole, ma ti offre anche la possibilità di fare un viaggio alla scoperta delle meraviglie antiche, portandoti all’interno di...

Moda Movie e ViaggiArt, insieme per promuovere la cultura e il territorio

Moda Movie e ViaggiArt, insieme per promuovere la cultura e il territorio

Moda, cinema, spettacolo, cultura, formazione e valorizzazione del territorio costituiscono i punti cardine di Moda Movie, il concorso rivolto a giovani fashion...

Premio Best Practices, Viaggiart nella sede del Napoli Calcio

Premio Best Practices, Viaggiart nella sede del Napoli Calcio

L’Italia, si sa, è un paesi di santi, poeti, navigatori e allenatori: e noi, che siamo nella categoria dei navigatori digitali, stavolta faremo una puntatina in un...

Dove Dormire a Filicudi: i 5 Migliori B&B sul Mare (e con Vista Mozzafiato)

Dove Dormire a Filicudi: i 5 Migliori B&B sul Mare (e con Vista Mozzafiato)

Dove soggiornare a Filicudi. I migliori B&B sul mare. Camere con vista mozzafiato e nei pressi delle spiagge più belle.