Destinazioni - Comune

Cavenago d'Adda

Luogo: Cavenago d'Adda (Lodi)
Cavenago d'Adda (Cavenàgh in dialetto lodigiano) è un comune italiano di 2.234 abitanti della provincia di Lodi in Lombardia. Geografia fisica Territorio Cavenago è situata tra il fiume Adda e il canale Muzza. Storia Già popolata in epoca romana, Cavenago d'Adda appartenne al vescovo di Lodi (X secolo), e fu poi un feudo della famiglia dei Fissiraga (1297-1482), dei Bocconi, dei Mozzanica, dei Cavenaghi e infine dei Clerici. Comprendeva la frazione della Persia. In età napoleonica (1809-16) al comune di Cavenago fu aggregata Robecco, ridivenuta autonoma con la costituzione del regno Lombardo-Veneto. Nel 1863 Cavenago assunse il nome ufficiale di Cavenago d'Adda, per distinguersi da Cavenago di Brianza. Nel 1869 al comune di Cavenago d’Adda vennero aggregati i comuni di Caviaga e Soltarico. Nel 1937 la frazione della Persia, passata da tempo sulla riva destra dell'Adda in seguito ad un'alluvione, fu assegnata al comune di Casaletto Ceredano. Dopo la seconda guerra mondiale, nella frazione di Caviaga furono scoperti ad opera dell'AGIP importanti giacimenti di gas naturale. Monumenti e luoghi d'interesse Tra i monumenti da ricordare ci sono la neoclassica chiesa parrocchiale di San Pietro Apostolo, con campanile romanico e all'interno un pregevole altare settecentesco, dipinti e affreschi di varia scuola ed epoca. Poco distante dal paese, su un'altura, sorge il suggestivo santuario della Madonna della Costa. Vanno menzionate infine la settecentesca villa Moavero (già Bocconi, già del Frate), la ottocentesca villa Gazzola e la villa Greppi, in stile neogotico, costruita verso la fine del secolo scorso, e la bella chiesa settecentesca a Caviaga. Società Evoluzione demografica Abitanti censiti Etnie e minoranze straniere Al 31 dicembre 2008 gli stranieri residenti nel comune di Cavenago d'Adda in totale sono 220, pari al 9,74% della popolazione. Tra le nazionalità più rappresentate troviamo: Persone legate a Cavenago d'Adda Emilio Giuseppe Dossena (1903-1987), artista Enzo Moavero Milanesi, ministro per gli Affari Europei nel Governo Monti e nel Governo Letta Geografia antropica Secondo lo statuto comunale, possiedono lo status di frazione le località di Caviaga, Muzza Piacentina e Soltarico. Secondo l'ISTAT, il territorio comunale comprende il centro abitato di Cavenago d'Adda, la frazione di Caviaga, e le località di Muzza Piacentina e Soltarico. Economia Cavenago gode di un'economia ripartita tra artigianato ed agricoltura. Il primo è attività preminente degli abitanti del luogo, mentre all'agricoltura sono dediti soprattutto gli abitanti delle frazioni. Ad ogni modo, è il settore edilizio quello più sviluppato, e non mancano alcune modeste industrie meccaniche e alimentari. L'agricoltura si basa specialmente sulla monocultura del mais, e la produzione di foraggi per l'allevamento bovino da latte, che rappresenta un settore molto importante. Amministrazione Segue un elenco delle amministrazioni locali. Note ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2012. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012. ^ Regio Decreto 29 marzo 1863, n. 1260 ^ Regio Decreto n° 4838 del 17 gennaio 1869, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia n° 53 del 22 febbraio 1869 ^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28-12-2012. ^ Dati demografici ISTAT ^ Art. 4 comma 1 dello Statuto Comunale ^ ISTAT - Dettaglio località abitate ^ Lista pubblicata in Il Lodigiano. Quarant'anni di autonomia, Provincia di Lodi, 2008, p. 274. Altri progetti Commons contiene immagini o altri file su Cavenago d'Adda Collegamenti esterni Sito ufficiale Lombardia Beni Culturali

Ci spiace, non abbiamo ancora inserito contenuti per questa destinazione.

Puoi contribuire segnalandoci un luogo da visitare, un evento oppure raccontarci una storia su Cavenago d'Adda. Per farlo scrivi una email a [email protected]