Monumento

Arco dei Gavi

Piazzetta Castel Vecchio, 30, Verona Tempo di lettura: meno di 1 minuto

L'Arco dei Gavi è una monumentale architettura romana di Verona, fatto erigere intorno alla metà del I secolo poco fuori dalle mura della città. Commissionato all'architetto Vitruvio Cerdone verso la fine del regno di Augusto (prima metà del I secolo), in epoca comunale l'Arco venne inglobato nella cinta muraria e utilizzato come porta urbica, col nome di Porta di San Zeno. Col tempo, il monumento andò deteriorandosi. Nel 1805, durante l'occupazione napoleonica, se ne decretò lo smontaggio, e i blocchi vennero alloggiati nell'Arena. Il monumento fu riedificato nel 1932, sui disegni di Andrea Palladio, in un'area a verde presso Castelvecchio. L'Arco è strutturato su due fronti principali, collegati sui lati minori da due fornici minori. La copertura del soffitto è a cassettoni. La pietra utilizzata è il rosso ammonitico completamente decolorato, proveniente dalla Valpolicella.

Potrebbero interessarti