Cattedrale di Santa Maria Matricolare (Duomo di Verona) | ViaggiArt
Edificio di culto

Cattedrale di Santa Maria Matricolare (Duomo di Verona)

Vicolo Duomo, 1, Verona

La Cattedrale di Santa Maria Matricolare sorge nel luogo in cui venne edificata, nel IV secolo, la prima chiesa cristiana della città. La costruzione della nuova Cattedrale iniziò nel 1120 e terminò nel 1187. Nel corso dei secoli, l'edificio ha subito varie alterazioni: risale al Cinquecento l'attuale facciata tripartita, con un frontone centrale, colonne tortili che sostengono un arco, ai cui lati sono scolpiti motivi vegetali, scene di caccia e figure di santi. La parte superiore del protiro è in tufo e presenta un arco sormontato da un timpano che poggia su due grifoni e otto colonne. Il portale è scolpito con immagini di profeti e di animali. L'aspetto attuale dell'interno si deve alle modifiche apportate alla chiesa romanica nel XV secolo: diviso in tre navate da alti pilastri in marmo rosso di Verona, che sostengono arcate gotiche. La navata centrale, realizzata dall'architetto Michele Sanmicheli, è conclusa dalla cappella maggiore. Le cappelle laterali sono arricchite da numerose sculture e opere pittoriche, per lo più rinascimentali, la più famosa è il dipinto dell'Assunzione della Vergine (1535), opera di Tiziano. La parte più bassa del campanile è romanica, quella mediana fu costruita nel '500 da Sanmicheli, mentre la parte superiore fu proseguita nel XX secolo dall'architetto Fagiuoli, ma non è stata terminata. La torre, alta 75 metri, ospita un insieme di dieci grosse campane. 

Verona

Verona

Verona è la città scaligera nota come luogo della tragedia di "Romeo e Giulietta", dichiarata interamente Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO per la sua struttura urbana e per la sua architettura: chiaro esempio di città che si...

Booking.com