Edificio di culto

Cappella Arcivescovile

Ravenna

La Cappella è inserita, dal 1996, nella lista dei siti italiani Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, all'interno del sito seriale "Monumenti Paleocristiani di Ravenna".
Unico monumento di natura ortodossa ad essere stato costruito durante il regno di Teodorico, la Cappella Arcivescovile, conosciuta anche come Cappella di Sant'Andrea, è l'antico oratorio dell'Episcopio ravennate, voluta dal Vescovo Pietro II e dedicata a San Pietro Crisologo, arcivescovo di Ravenna dal 433 al 450. La cappella fu allestita nel 495. La Cappella si presenta con una pianta a forma di croce, dotata di un vestibolo marmoreo inferiore con mosaici di straordinaria unicità. Evidente il messaggio anti-ariano contenuto nell'opera musiva dell'atrio, che rappresenta il Cristo Guerriero con la croce sulla spalla, nell'atto di schiacciare le belve dell'eresia, atto contro il governo politico dell'ariano Teodorico.

Ravenna

Ravenna

È la città più grande e storicamente più importante della Romagna. Ravenna, nella sua storia, è stata capitale tre volte: dell'Impero romano d'Occidente (402-476), del Regno degli Ostrogoti (493-553) e dell'Esarcato bizantino...