Delizia Estense del Verginese c
Edificio storico

Delizia estense del Verginese

Via Verginese, Portomaggiore, (Ferrara) Tempo di lettura: meno di 1 minuto
La Delizia del Verginese è una delle 19 residenze degli Estensi (chiamate delizie) situata in Gambulaga, Strada Provinciale presso Portomaggiore. Antica dimora di svago della famiglia d'Este, è oggi una delle poche Delizie che testimoniano nel territorio ferrarese la grandezza e l'importanza dei signori di Ferrara. La denominazione della residenza va presumibilmente collegata con la presenza del canale, o fosso “Verzenese” che lambiva in più parti la tenuta agricola. Ad oggi, non vi sono notizie certe sulla cronologia esatta della fondazione della struttura, dato che le prime testimonianze documentarie si riferiscono all’ultimo trentennio del Quattrocento, quando l’intero possedimento risultava concesso in amministrazione dalla Camera Ducale a Sigismondo Cantelmo di Sora, uno dei nobili più stimati della corte estense. La Delizia si presenta come un castelletto ornato di merli e circondato da un magnifico giardino, il Brolo. Ricostruzione dell'antico giardino produttivo che circondava la villa e che offriva frutti dalla primavera all'autunno, Il Brolo permette di scoprire le abitudini di vita in epoca rinascimentale. La Delizia è anche uno splendido contenitore che fa da sfondo a una mostra permanente dedicata a reperti archeologici di epoca romana: "Mors immatura" è una splendida esposizione che documenta la scoperta di una piccola necropoli romana a pochi passi dalla Delizia e  racconta materialmente, attraverso le stele e i preziosissimi materiali dei corredi, la storia, la vita quotidiana e le attività economiche di una famiglia in questo angolo di Impero Romano.  A fianco del Castello è possibile apprezzare un edificio, un tempo l'essicatoio, recentemente ristrutturato e chiamato "Vinaia del Sapere", attualmente destinato a mostre, incontri e attività culturali.
La Delizia del Verginese è riconosciuta dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità.

Potrebbero interessarti