• Seguici sui nostri social
  • facebook
  • twitter
  • instagram
Edificio di culto

Chiesa di San Francesco

Via Ippolito Scalza, 2, Orvieto, (Terni) Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Una delle chiese più antiche di Orvieto, situata nel luogo in cui si stabilirono, al loro arrivo, i frati francescani. Fu fondata probabilmente nel 1240. L'aspetto era quello della tipica chiesa francescana a singola navata, abside quadrangolare e tetto a capriate lignee. Fu modificata nella seconda metà del Cinquecento, quando le famiglie nobili della città parteciparono al rinnovamento del suo interno, rimaneggiato secondo lo stile barocco, con decorazioni a stucco e due serie di cappelle comunicanti su entrambi i lati. La facciata a capanna è quella originaria trecentesca, con tre portali ad arco acuto, dei quali, quello centrale presenta un fasciame fatto con pietra locale bianca e rossa. Del rifacimento tardo settecentesco, oltre agli stucchi decorativi, gli arredi e il coro ligneo intarsiato di Alessandro Tosi (1794). Sull'altare maggiore è presente un crocifisso ligneo del XIV secolo, del Maestro Sottile. All'interno sono sepolti numerosi personaggi orvietani famosi: Orazio Benincasa, primo capitano della rocca perugina, Lattanzio Lattanzi, vescovo di Pistoia e lo stesso architetto autore delle modifiche, Ippolito Scalza. L'unico affresco sopravvissuto opera di Pietro di Puccio, databile alla seconda metà del XIV secolo, raffigurante tre momenti della vita di San Matteo.

Potrebbero interessarti