Consigli di viaggio - Idee di Viaggio

Cosa vedere a Orvieto in mezza giornata

Scritto da Redazione , 04/10/20

Poco tempo per visitare questa deliziosa cittadina umbra? Niente paura, ecco cosa vedere a Orvieto in mezza giornata.

Posta al confine tra Lazio e Umbria, Orvieto è una piccola città arroccata che affonda radici direttamente nella storia etrusca. Facile da visitare in un giorno o anche in poche ore, basta seguire i nostri consigli!

Cosa vedere a Orvieto in mezza giornata

Il centro storico di Orvieto, raccolto e area pedonale, si presta bene per essere esplorato a piedi e con poco tempo a disposizione.

Cosa vedere a Orvieto in mezza giornata? Partiamo quindi dal borgo e da Corso Cavour, la strada principale lungo la quale si affacciano i più importanti edifici della città.

L'ingresso al Duomo di Orvieto costa qualche spicciolo, ma vale la pena ammirare i suoi interni, così come quelli della Chiesa di San Giovenale, la più antica della città, datata niente meno che 1004. Da non perdre il Museo dell’Opera del Duomo, che custodisce alcune statue leggendarie raffiguranti gli apostoli.

La vista più bella sulla città? Dalla sommità della Torre del Moro, che con i suoi 40 metri è assolutamente nell'elenco del cosa vedere a Orvieto in mezza giornata.

Cosa vedere a Orvieto in un giorno

Se avete più tempo a disposizione, ecco cosa vedere a Orvieto in un giorno...

La città ha un volto sotterraneo e affascinante che merita certamente una visita.

Conoscete le leggende legate al famoso Pozzo di San Patrizio? Con i suoi 61 metri di profondità sembra condurre direttamente agli inferi. La sua esplorazione è davvero imperdibile!

Cosa vedere a Orvieto e dintorni

Se ti stai chiedendo cosa vedere a Orvieto e dintorni, sappi che le idee sono davvero tante!

Vicinissime e fcilmente raggiungibili alcune delle più belle città d'arte dell'Umbria e i piccoli borghi incantati, un mix perfetto tra storia, natura e circuiti enogastronomici.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Immagine descrittiva - BY  [123rf/lightfieldstudios] c

Orvieto

Denominata dai romani Volsinii, sorgeva nei pressi di un famoso santuario etrusco, Fanum Voltumnae, meta ogni anno degli abitanti dell'Etruria che vi confluivano per...

Altri Suggerimenti

Zungri, la piccola Petra calabrese

Zungri, la piccola Petra calabrese

Ai piedi del Monte Poro, poco distante da Tropea e dalla splendida Costa degli Dei esiste un luogo magico, noto come “Grotte degli Sbariati”, che poco ha da...

Curon Venosta, storia di un paese sommerso

Curon Venosta, storia di un paese sommerso

Il campanile che riemerge dal Lago di Resia nello stemma comunale di Curon Venosta, borgo della Val Venosta noto anche come il “Paese Sommerso”, è quello del XIV...

Etruschi, questi sconosciuti: viaggio archeologico nella Tuscia

Etruschi, questi sconosciuti: viaggio archeologico nella Tuscia

La loro lingua è pressoché indecifrata, molti aspetti della loro cultura sono ad oggi un mistero, eppure gli Etruschi, questi sconosciuti, rappresentano il...

Alla scoperta di Terni, città di San Valentino

Alla scoperta di Terni, città di San Valentino

In questa vigilia d’amore non potevamo che essere a Terni, città di San Valentino, luogo simbolo della festa e custode della storia, dei prodigi e delle spoglie...

Piediluco, un lago ai piedi del Bosco Sacro

Piediluco, un lago ai piedi del Bosco Sacro

C’è un lembo di terra umbra, in provincia di Terni, che si distende su uno specchio d’acqua irregolare, incastonato nel verde tanto da sembrare un bacino...

In bicicletta con “La libraia di Orvieto”

In bicicletta con “La libraia di Orvieto”

Questa settimana anche “Luoghi di Carta” rende omaggio all’Umbria – che accoglie il team di ViaggiArt tra paesaggi e centri storici intrisi di spiritualità e...