c
Comune

Milazzo

Milazzo, (Messina) Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Milazzo è posta tra due golfi, quello omonimo e quello di Patti, a ovest. La città è stata al centro della storia durante la Prima Guerra Punica (260 a.C.) e nel luglio 1860, con l'arrivo delle Camicie Rosse nella grande Battaglia di Milazzo. Numerose sono le testimonianze e i simboli della storia millenaria della città, dal Castello con le sue fortificazioni, al Borgo Antico e alla Riserva Marina del Promontorio di Capo Milazzo. Meta turistica e ottimo punto di partenza per le Isole Eolie, il Parco dei Nebrodi e Tindari, Milazzo è un piacevole centro turistico. Da visitare: il Duomo Antico, all'interno della città fortificata, edificio del 1608 su disegno di Camillo Camilliani; il Duomo Nuovo (1937), su progetto dell'architetto Francesco Valenti, e le chiese che si trovano lungo il Borgo Antico (Città Spagnola), oltre alla zona marinara di Vaccarella e lungo le strade del centro. Di notevole interesse sono il Palazzo Municipale, Palazzo D'Amico, sede della Biblioteca Comunale e dell'Archivio Storico. Tra i monumenti, la mitica e antica Fonte del Mela, di fronte alla Chiesa del Carmine, il monumento Ponte di Milazzo, eretto per ricordare la celebre battaglia del 1860, e il grande mosaico pavimentale che raffigura lo stemma comunale, situato nell'atrio della Chiesa del Carmine. L'Antiquarium Archeologico "Domenico Ryolo" ospita il museo all'interno di un ex carcere femminile borbonico realizzato nel 1816. Tra i vari reperti spiccano barchette e rematori fittili della seconda metà del III secolo a.C., pezzi unici usati per il trasporto delle anime, insieme a corredi funerari. Il Museo della Tonnara e del Mare ospita invece fotografie, testi, oggetti e attrezzature relative alla pesca e alla lavorazione del pescato.

Cosa vedere