c
Idee di Viaggio

Andare in Puglia in auto: l’itinerario perfetto 

Bari 4 mesi fa Tempo di lettura: circa 4 minuti

Il tacco dello Stivale è la regione della bellezza, una bellezza che si trova nei suoi mille sapori, nella pietra che testimonia secoli di storia, in spiagge paradisiache e natura incontaminata. Dalle distese di terra arida abitata da ulivi millenari a sorprendenti scorci sul mare, la Puglia è un luogo magnifico che va assaporato lentamente. 

Immaginate di scoprire la Puglia in auto, finestrini abbassati, il vento che vi scompiglia i capelli e lo sguardo proiettato verso un susseguirsi di paesaggi incredibili che scorrono sotto ai nostri occhi come nella pellicola di un film! 

Con i sui 860 chilometri di costa, un patrimonio enogastronomico eccellente, tesori architettonici incomparabili e una ricca tradizione di folklore e danze che si intrecciano a rituali antichi, la Puglia è una delle terre più amate anche all’estero. 

Meta desiderata da giovani per le numerose attrattive che propone, dalle famiglie per le spiagge paradisiache dai bassi fondali, da poeti, scrittori per le sue innumerevoli storie che si intrecciano tra mito e arte e da studiosi per la varietà dei suoi paesaggi e il suo prezioso passato e dagli amanti per il suo essere così incredibilmente romantica, la Puglia è una delle perle del Bel Paese

Visitare il tacco d’Italia in auto è sicuramente una delle esperienze da fare almeno una volta nella vita perché ci permette di scoprire le innumerevoli sfumature all’insegna del turismo lento, del relax in cui godersi appieno ogni luogo, anche il più sconosciuto. 

Se è la prima volta che visitate la Puglia, ViaggiArt vi propone un semplice itinerario che tocca tre delle sei province pugliesi, alla scoperta dei principali luoghi della costa adriatica. 

Da Bari a Lecce in auto 

Il nostro viaggio comincia da Bari, capoluogo di regione. Se venite da lontano o in aereo potreste noleggiare un’auto affidandovi ad internet per cercare il miglior prezzo oppure affidarvi ad Hertz per non sbagliare. 

Percorrendo la SS16 vi incamminerete verso Lecce facendo sosta a Polignano a Mare proseguendo per Monopoli. Continuando in direzione della città barocca conviene fare una piccola deviazione per visitare Ostuni, la città bianca, per poi proseguire verso Brindisi e arrivare infine a Lecce. 

Bari 

Qui conviene fare una sosta di almeno un giorno per scoprire la città in lungo e in largo. Bari vecchia è un meraviglioso labirinto di vicoli, scorci, palazzi storici e locali. 

La brezza marina invade le viuzze insieme al profumo di focacce appena sfornate: visitando la parte antica della città, una delle cose più sorprendenti è quella di imbattersi in tavole ricche di pasta fresca messa ad asciugare davanti agli usci di casa delle anziane del luogo, dove è possibile sbirciare per assistere alla preparazione delle famose orecchiette pugliesi.

Da non perdere il Castello Svevo, la Basilica di San Nicola e gli affascinanti patrimoni nascosti nel sottosuolo, come gli antichi ipogei scavati nel tufo e le chiese rupestri. Non può mancare una passeggiata sul lungomare barese, il più esteso d’Italia, con i suoi solenni palazzi, e al quartiere murattiano, nuovo centro urbano della città dove si trova lo storico teatro Petruzzelli e il cinquecentesco Palazzo del Sedile. 

Città vecchia di Bari [Jacek Sopotnicki]/123RF

Polignano a mare 

Una Puglia in miniatura esiste. Si chiama Polignano a Mare, piccolo borgo marinaro, un tempo importante porto di approdo per le navi mercantili d’Oriente ai tempi dei romani. Polignano a Mare è una vera e propria cartolina vivente: dalle case bianche che sembrano formare un piccolo presepe sulle falesie dove le onde del mare sembrano intonare canti ancestrali, al dedalo di viuzze del centro storico, è uno di quei luoghi da visitare almeno una volta nella vita. 

Polignano a Mare è la città di Domenico Modugno. Sul lungomare a lui intitolato, troviamo una terrazza panoramica in roccia da cui si ammira uno degli angoli più belli d’Italia, situata proprio alle spalle della statua del cantautore e accessibile attraverso una piccola scalinata. 

Osservando il panorama sulla terrazza panoramica il vostro sguardo verrà rapito dalla caletta Lama Monachile con il maestoso ponte a cinque luci costruito sul vecchio ponte romano in età borbonica. Lama Monachile è la caletta più famosa di Polignano e si trova sulla via Traiana, antica via che collegava Roma a Brindisi. 

Polignano a mare [stevanzz]/123RF

Monopoli 

Un altro antico borgo marinaro che vi lascerà senza fiato è Monopoli. Antica città messapica, Monopoli è una delle mete ideali del 2019 per il New York Times. Dal greco monè polis, ovvero città unica, è una delle destinazioni più ambite per chi visita la Puglia. 

Enogastronomia, cultura rurale, siti archeologici e monumenti storici insieme ad una costa variegata che si alterna tra cale ampie e spiagge attrezzate, Monopoli è il centro turistico della Murgia. 

Tra le spiagge imperdibili Proto Bianco, Porto Paradiso e cala Verde, mentre meritano una visita il nucleo medievale dove spicca il Castello di Carlo V che oggi ospita il Museo Archeologico Comunale e le dimore barocche. 

Ostuni

Il nostro tour della Puglia in auto che da Bari porta a Lecce fa una piccola deviazione per far visita ad un altro borgo gioiello della Puglia. Lasciamo la provincia di Bari per inoltrarci nel Salento alla scoperta della Città Bianca

Sulla strada già in lontananza spicca questo meraviglioso agglomerato di case bianche adagiate su tre colli. Siamo in provincia di Brindisi, avvicinandoci al borgo medievale di Ostuni la sensazione è quella di ritrovarsi in una qasbah araba, con le sue case tutte intonacate con calce bianca. 

Addentrandoci nella città bianca scopriremo un dedalo di vicoli con botteghe artigiane, ristorantini e negozietti, mentre proprio al centro spicca la maestosa Cattedrale quattrocentesca in stile romanico-gotico 

Obelisco di Sant'Oronzo in Piazza della Libertà, Ostuni [Alvaro German Vilela]/123RF

Brindisi 

Porta d’Oriente fin da tempi remoti e ancora oggi importante città portuale, Brindisi sorge tra due meravigliose insenature. Sullo stretto canale che sfocia nel mare aperto spicca il caratteristico Castello Alfonsino, conosciuto anche come Castel Rosso per il suo colore. 

Cenare nella zona del porto la sera o godersi un aperitivo al tramonto, grazie ai colori particolari dell’imbrunire e alle luci che si specchiano nell’acqua quando con calar della notte, è particolarmente suggestivo, tra l’altro il pesce fresco e gustoso qui è a portata di mano, vale la pena godersi l’atmosfera gustando le specialità del luogo.

Da vedere anche il Castello Svevo che invece affaccia sul canale di Ponente del porto. Da non perdere la chiesa di San Giovanni al Sepolcro. La Colonna Romana. 

Lecce 

Dulcis in fundo si arriva nel cuore del Salento, a Lecce, una città ricca di storia dove i secoli passati sembrano sovrapporsi in tutta la loro bellezza. Dall’antico anfiteatro romano alle splendide costruzioni barocche, Lecce è un vero e proprio gioiello in pietra

Il nostro tour alla scoperta della Puglia in auto finisce in questa città ricca di fermento culturale, locali notturni, negozietti e trattorie tutte concentrate nelle mura della città vecchia. Da piazza Sant’Oronzo, cuore della città antica, è un continuo imbattersi in monumenti ed edifici storici di rara bellezza. 

Non basterebbero le pagine di un libro per raccontarla, tra le cose da non perdere a Lecce il Duomo, il Teatro Paisiello, la Basilica di Santa Croce e il Castello di Carlo V. Potrete anche sbizzarrirvi con la tipica cucina salentina gustando una bella Ciciri e tria o uno spaghetto ai ricci di mare. 

Anfiteatro romano nel centro storico di Lecce [ Jacek Sopotnicki]/123RF

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Potrebbero interessarti