• Seguici sui nostri social
  • facebook
  • twitter
  • instagram
Edificio storico

Antico Sedile di Portercole

Piazza Ercole, 27, Tropea, (Vibo Valentia) Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Il Sedile di Portercole fu eretto nel 1703 per ospitare il parlamento dei Nobili di Tropea. Sorge sul sito dove precedentemente vi era la Regia Bagliva, nel piano delle Tre Fontane. La Bagliva era una magistratura del periodo Normanno (XI-XII secolo), poi ridotta dagli Angioini al solo ambito giudiziario (XIII-XV secolo). Nel 1704, nel loggiato coperto furono dipinti gli stemmi delle famiglie nobili, poi cancellati nel 1806, sotto la dominazione francese per opera del Generale Colletta. Fu restaurato la prima volta nel 1810 per ricevere il Re di Napoli, Gioacchino Murat. Lo Stemma del Sedile, posto in altro, sopra la loggia, raffigura un leone coronato, affiancato da un altro leone e un’idra; in alto, una fenice sorge dalle fiamme con un nastro con la scritta latina “renovant incendia nidos” (gli incendi rinnovano i nidi). Sede dell’amministrazione comunale fino al 1867, fu riutilizzato come luogo di riunioni e vi siaggiunse la torre campanaria con l’orologio. L’edificio, di forma rettangolare, si articola su due livelli, con un’ampia sala coperta da una volta in canne che mantiene ancora gli affreschi originari. La facciata che dà su Piazza Ercole presenta un rivestimento granitico al piano terra, con nicchie adibite originariamente per ospitare fontane scolpite a forma di putto. Sul lato prospicente le Tre Fontane c'è una meridiana e un’epigrafe commemorativa dei tropeani caduti nella Prima Guerra Mondiale. Inoltre, vi è un’altra pigrafe in onore di Dante Alighieri.

Potrebbero interessarti