Castello dei Naselli d'Aragona (o Palazzo del Conte) - ViaggiArt
Castello

Castello dei Naselli d'Aragona (o Palazzo del Conte)

Castello dei Naselli
Via Giacomo Matteotti, 21, Comiso, (Ragusa)

Il Castello di Comiso compare già in alcuni documenti del XIII-XIV secolo. Intorno al 1392 la proprietà passò da Federico Speciaro ai conti Cabrera, mentre nel 1453 fu venduto a Periconio Naselli. Da allora il Castello fu dimora stabile della famiglia fino al 1693, quando il terremoto fece crollare gran parte della struttura, a eccezione della torre. I lavori per restaurarlo continuarono fino agli inizi del Settecento, ma la trasformazione a palazzo signorile si ebbe quando arrivò in visita il Viceré Cristoforo Fernandez de Cordova. Nel lato est troviamo la parte più antica: un battistero dedicato a San Gregorio Magno, con resti di affreschi di epoca bizantina risalenti all'anno Mille. Di forma ottagonale, il battistero diventa cilindrico sulla sommità, completato da un'elegante cupola. La parte nord del Castello è caratterizzata da una trifora serliana, meglio conosciuta come la Loggetta, che richiama lo stile cinquecentesco e presenta pareti affrescate con paesaggi e voli di uccelli.

Comiso

Comiso

Còmiso (u Còmisu in siciliano) è un comune italiano di 29 880 abitanti della provincia di Ragusa in Sicilia. Per popolazione è il quarto municipio della sua provincia di appartenenza. Il territorio di Comiso si estende per circa 65 km...

Booking.com