Area Marina Protetta "Capo caccia - Isola Piana" | ViaggiArt
Parco

Area Marina Protetta "Capo caccia - Isola Piana"

Alghero, (Sassari)

L'Area Marina Protetta "Capo Caccia - Isola Piana" è stata istituito dal Ministero dell'Ambiente nel 2002 per proteggere un tratto di costa mediterranea. Situata nel territorio di Alghero, è classificata come "Zona Speciale Protetta di Interesse Mediterraneo". E' caratterizzata dalla presenza di rocce calcaree risalenti al periodo Cretaceo che, guardando verso il mare, si articolano in formazioni imponenti che raggiungono un'altezza di oltre 300 metri a Punta Cristallo. L'area protetta è suddivisa in tre zone, secondo il livello di tutela cui è sottoposta: Zona A, riserva integrale; Zona B, riserva generale; Zona C, riserva parziale. La pesca subacquea non è consentita; per le immersioni in grotta e per la pesca sportiva occorre chiedere un'autorizzazione speciale. Il luogo di maggior attrattiva è la "Grotta di Nettuno", accessibile da terra attraverso una scala (Escala del Cabirol) che scende lungo la scogliera fino all'ingresso, e via mare, con imbarcazioni che salpano dal porto di Alghero. Geologia e la biodiversità sono molto varie, sia a terra che in mare, e offrono la possibilità di svolgere diverse attività: osservazione e studio degli ambienti costieri, visite ai siti archeologici, praticare bird watching, speleologia e semplici escursioni. Tra i siti naturali consigliati: la Foresta Demaniale di Porto Conte "Lee Prigionette", un'oasi faunistica che ospita cervi, cavalli selvaggi e asini bianchi; il Lago di Baratz, l'unico lago naturale della Sardegna; l'Isola Foradada, di fronte al promontorio di Capo Caccia, ricca di rare specie endemiche.

Alghero

Alghero

Conosciuta anche come "Barceloneta", la piccola Barcellona, la città conserva l'uso della lingua catalana, di cui è un'isola linguistica. Alghero è una delle principali della Sardegna, quinta della regione per numero di abitanti e...

Booking.com