Consigli di viaggio - A Tavola

Quali sono gli itinerari Slow Food migliori

Scritto da Eliana Iorfida, 21/05/19

Viaggio alla scoperta dei migliori itinerari Slow Food selezionati per voi da ViaggiArt, tra le più belle regioni d'Italia: dal nord al sud della penisola, attraversando Langhe, Roero, Monferrato, Franciacorta e Alto Adige, per passare poi alle terre senesi, alla Maremma e concludere al sole del Salento e dell'Etna. Scopri con noi quali sono gli itinerari Sloow Food migliori, le cose da gustare e i posti da visitare in assoluta lentezza e relax, per una vacanza all'insegna del piacere.

Alla scoperta dei migliori itinerari Slow Food d'Italia

Conoscete il motto Slow Food "Cibo Buono, Pulito e Giusto"? Ecco, gli itinerari che vi proponiamo vanno esattamente in questa direzione: sette percorsi per scoprire insieme quali sono gli itinerari Slow Food migliori, a caccia di Presidi Slow, piccole e grandi eccellenze del territorio e possibilità di coniugare bellezze artistiche e paesaggistiche, nell'ottica di viaggio tipica del turismo sostenibile.

Gli itinerari del gusto accostano i loghi Slow Food - ruota, bandiera e chiocciola - e la filosofia che ispira il movimento a un'idea di viaggio che si apre alla molteplicità di spunti d'interesse, per godere del buon cibo, del buon vino e, insieme, di arte, paesaggio e storia.

Ristoranti a marchio certificato, produttori DOC e aziende di filiera, primizie a chilometro zero, reti di chef, enoteche, caseifici, aziende vitivinicole, allevatori, panificatori e tutto il mondo "buono", "pulito" e "giusto" che rende una vacanza o un weekend sotto il vessillo Slow Food una vera e propria esperienza di vita da condividere con tutta la famiglia.

Gli itinerari Slow Food migliori in Piemonte: le Langhe 

Quando si parla degli itinerari Slow Food migliori del Piemonte si parla del territorio delle Langhe, Roero e Monferrato, ovvero di un paesaggio dell'anima, tratteggiato da colline, borghi, castelli e vigneti a perdita d'occhio, già consacrato Patrimonio UNESCO. 

Tra le dolci colline piemontesi, infatti, è possibile tuffarsi in un territorio di grande fascino, patria letteraria di scrittori quali Cesare Pavese, di castelli arroccati e residenze sabaude, oltre che di veri e propri tesori enogastronomici, da annoverare a tutti gli effetti tra i patrimoni d'eccellenza del nostro Paese.

L'itinerario Slow Food è alla scoperta e degustazione di grandi vini come il Barolo e il Barbera, da abbinare a toma di pecora, alla Robiola di Roccaverano e al Murazzano DOP. Patria naturale del Tartufo Bianco d’Alba, della Nocciola Tonda Gentile e di tante altre eccellenze da gustare o acquistare nei luoghi segnalati dalle guide ufficiali Slow Food, il Piemonte regala itinerari da cartolina e la possibilità di programmare piccole tappe quotidiane tra i "Borghi più belli d'Italia", a spasso per cantine, botteghe, osterie tradizionali e ristoranti stellati.

Le Langhe e l'intera regione a cavallo delle province di Cuneo e Asti, confinante con le altre due regioni storiche piemontesi, Monferrato e Roero, grazie ai suoi eccellenti prodotti  è davvero alcuni tra gli itinerari Slow Food migliori.

Ph: [Pier Giorgio Franco/123rf]

Gli itinerari Slow Food migliori in Lombardia: la Franciacorta

Gli appassionati di enoturismo e bollicine sanno che non c’è luogo migliore della regione storica della Franciacorta per godersi una vacanza all'insegna delle degustazioni DOC e dei flut che fanno invidia anche ai cugini francesi.  

La scoperta degli itinerari Slow Food migliori in Lombardia passa per un weekend a ritmo lento in provincia di Brescia, all’insegna delle passeggiate tra i vigneti: vero paradiso per gli intenditori dei vini spumanti metodo classico, la Franciacorta è un territorio tutto da scoprire anche per i paesaggi e per i luoghi d’interesse storico-artistico.

Un viaggio tra colline, borghi, castelli, ville lussuose e cantine all'avanguardia, che non disdegna suggestive soste "a bordo lago" nell'incanto del Lago d’Iseo e del Lago di Garda, con i centri abitati sospesi tra l'acqua e i monti.

Da non perdere lungo gli itinerari Slow Food migliori in Franciacorta, la visita ad alcuni gioielli storico-architettonici, come il Castello di Bornato e l'intero centro storico di Brescia, dove fare acquisti a marchio garantito presso i produttori locali e gustare la cucina del territorio, che dal 2015, con l'intera provincia, è inserita dall'IGCAT (International Institute of Gastronomy, Culture, Arts and Tourism) nel progetto gastronomico "Lombardia Orientale Regione Europea della Gastronomia".

L'Alto Adige e gli itinerari Slow Food migliori, tra mele, speck e formaggi 

Valli incontaminate, villaggi alpini, sentieri, castelli e antiche pievi di montagna fanno dell'Alto Adige una delle mete ideali per chi ama coniugare natura, cultura e gastronomia in una vacanza alla scoperta degli itinerari Slow Food migliori.

Questa regione, infatti, rivela la sua anima autentica nell'eccellenza dei prodotti locali, tra cui spiccano latte e formaggi, mele, speck e vini da assaggiare in un percorso delizioso che unisce Bolzano alla Val Badia.

Speck Trentino Alto Adige IGP

Tra la Val di Fiemme e la Val di Non, ad esempio, si può fare tappa presso la storica famiglia Odorizzi, che spesso apre le porte dell'azienda agricola e accompagna i visitatori nei frutteti in fiore per scoprire da vicino tutti i segreti e le curiosità della coltivazione delle famose mele Melinda D.O.P.

Itinerari Slow Food migliori in Toscana, tra Terre di Siena e Maremma

Quali sono gli itinerari Slow Food migliori in Toscana? Quelli che attraversano l'intera Maremma e le dolci Terre di Siena: un viaggio tra storia, arte ed enogastronomia tutto racchiuso entro mura medievali!

Partiamo da Siena, gioiello medievale per eccellenza, e proseguiamo alla scoperta di una serie sorprendente di Siti UNESCO, tra palazzi signorili, abbazie, capolavori della pittura e un intreccio di torri, vicoli, botteghe e prodotti tipici, con lo sfondo delle colline, delle Crete Senesi e degli inconfondibili filari di cipressi.

Siamo nella patria del Pecorino di Pienza, del Brunello di Montalcino e dei salumi di Cinta Senese, da assaggiare a ritmo lento, in un percorso che si presta alle passeggiate in bicicletta e a cavallo, giusto per stimolare l'appetito!  

La Maremma non è da meno quando si parla dei migliori itinerari Slow Food! Qui si risponde con tradizioni antiche, che attingono a prodotti locali, lavorazioni e ricette che affondano le radici niente meno che nell'antico passato etrusco e romano, capace di legare i piatti ai sapori e ai profumi di mare e di terra.

Salento e Sicilia: gli itinerari Slow Food migliori al sud

L'itinerario Slow Food del gusto, a sud, parte da Lecce, elegante e maestosa capitale del Barocco pugliese, e attraversa tutto il Salento in cerca di un assaggio dei grandi vini come il Negroamaro e il Primitivo; dei grandi oli, dei latticini e delle carni che si producono nell'entroterra rurale, in un paesaggio dell'anima punteggiato di masserie e trulli, senza tralasciare le bontà tipiche del pascato fresco, da Porto Cesareo a Gallipoli.  

La Sicilia occidentale e le pendici dell'Etna offrono, infine, piatti, prodotti e Presidi Slow Food che sprigionano tutti i colori, le spezie e i profumi del Mediterraneo.

Terra incastonata tra il fuoco e il mare, ricca di tesori d’arte barocca, di miti e leggende, questo angolo di Sicilia propone gli itinerari Slow Food migliori toccando Catania, Siracusa e Taormina: 

dai piatti di pesce alla Pasta alla Norma, dagli arancini (o arancine, che dir si voglia!) alle granite di mandorle, gelso e pistacchio.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Immagine descrittiva - BY [Jaroslaw Pawlak/123rf] c

Langhe, Roero e Monferrato: paesaggi vitivinicoli del Piemonte (Sito UNESCO)

Le Langhe sono una regione storica del Piemonte situata a cavallo delle province di Cuneo e Asti, confinante con le altre due regioni storiche...

Altri Suggerimenti

Melpignano “pizzicata” dalla Notte della Taranta

Melpignano “pizzicata” dalla Notte della Taranta

“Melpignano e la Notte della Taranta, un matrimonio felice che culmina in un grande concerto finale, tra pizzica, taranta, allegria e buon vino. Fino...

Bacco in Frac: il Brunello di Montalcino

Bacco in Frac: il Brunello di Montalcino

Il vino è la prima magia che l’uomo produsse lavorando i frutti che coltivava. La vite, già esistente prima della nascita dell’Uomo, è la pianta usata per...

La Cipolla di Tropea: connubio unico di gusto e salute

La Cipolla di Tropea: connubio unico di gusto e salute

The Red Onion of Tropea has become famous all over the world and has become part of the foundation of the many culinary delicacies of Italy.

Squinzano in un’esperienza sensoriale

Squinzano in un’esperienza sensoriale

Chi desidera vivere Squinzano in tutta la sua autenticità, non può che apprezzare l’atmosfera slow, sospesa nel tempo, delle tipiche masserie che ne punteggiano...

Calcio storico fiorentino: scopri tutte le curiosità

Calcio storico fiorentino: scopri tutte le curiosità

Firenze, oltre alle note bellezze artistiche, è famosa anche per un'antica tradizione: il Calcio Storico Fiorentino. Scopri di più!

Torino tra storia mito e leggenda

Torino tra storia mito e leggenda

Torino è una tra le città più ricche di fascino, l’atmosfera che regala è densa di storia e di simboli che rendono questa città magica. Qui si incrociano...