Destinazioni - Comune

Santomenna

Luogo: Santomenna (Salerno)
Santomenna (IPA: [santomènna]) è un comune italiano di 461 abitanti della provincia di Salerno in Campania nell'Alta Valle del Sele. Geografia fisica Territorio Il borgo sorge nella zona montuosa compresa tra la sella di Conza e il gruppo montuoso Marzano-Eremita, nell'Alta Valle del Sele. Classificazione sismica: zona 1 (sismicità alta), Ordinanza PCM. 3274 del 20/03/2003 Clima La stazione meteorologica più vicina è quella di Stazione meteorologica di Andretta. In base alla media trentennale di riferimento 1961-1990, la temperatura media del mese più freddo, gennaio, si attesta a +3,2 °C; quella del mese più caldo, agosto, è di +21,9 °C. Classificazione climatica: zona E, 2127 GG Storia Secondo una tradizione locale, nel VI secolo un religioso realizzò un eremo e vi si stabilì. In seguito vi si strabilirono altri monaci, edificarono un monastero e intorno vi nacque l'abitato. Secondo lo studioso Francesco Di Geronimo, fu Narsete, generale bizantino, che in occasione dell'assedio di Conza (dove si erano asserragliati gli ultimi settemila goti ancora presenti nella penisola italica) tra il 554 e il 555 edificò una chiesa dedicata a San Menna, martire egiziano. È questo santo (e non l'omonimo eremita beneventano) che ha dato il nome al paese dell'alto Sele. Lo stemma del paese di Santomenna reca, infatti, l'immagine del santo guerriero, con la spada e la palma. (Cfr. Francesco Di Geronimo, Notizie storiche su Castelnuovo di Conza (e Santomenna, Laviano, Caposele, Buccino, etc.), Edizioni Gutenberg, Fisciano (Salerno), 2013). Il borgo durante l'amministrazione ecclesiastica esercitata dall'arcidiocesi di Conza è stata la residenza invernale degli arcivescovi. Dal 1811 al 1860 ha fatto parte del circondario di Laviano, appartenente al Distretto di Campagna del Regno delle Due Sicilie. Dal 1860 al 1927, durante il Regno d'Italia ha fatto parte del mandamento di Laviano, appartenente al Circondario di Campagna. A seguito del terremoto dell'Irpinia del 1980 il paese è stato completamente distrutto. Simboli Stemma Lo stemma è composto da uno scudo di colore azzurro con al centro l'effigie di San Menna martire Gonfalone Il gonfalone è costituito da un drappo di seta azzurra con al centro l'effigie di San Menna martire. Onorificenze Monumenti e luoghi d'interesse Palazzo de Ruggieri (1800) Convento dei Cappuccini (1580) Chiesa Santa Maria delle Grazie (XIV secolo) Chiesa della Congregazione dell’Immacolata Concezione (1730) Dialetto Il dialetto parlato in paese è il dialetto sammennese (dialett santumnnaj ) molto simile al dialetto salernitano ma caratterizzato da espressioni diverse, espressioni tipiche dei dialetti presenti nei paesi della piana del Sele Società Evoluzione demografica Abitanti censiti Immigrazione straniera Al 31 dicembre 2007 a Santomenna risultano residenti 9 cittadini stranieri. Le nazionalità sono:

Ci spiace, non abbiamo ancora inserito contenuti per questa destinazione.

Puoi contribuire segnalandoci un luogo da visitare, un evento oppure raccontarci una storia su Santomenna. Per farlo scrivi una email a [email protected]