Destinazioni - Comune

Venosa

Luogo: Venosa (Potenza)

Nella classifica dei “Borghi più belli d’Italia” un posto è riservato anche a Venosa, splendida città lucana.

Le popolazioni latine hanno gettato le effettive fondamenta del borgo, ma i primi insediamenti nel territorio risalgono alla preistoria: testimonianze di questa era sono infatti visitabili nel vicino Parco Paleolitico, al suo interno sono visibili resti di terme, ville, catacombe e anche di un anfiteatro. 

Venosa è anche la città che ha dato i natali ad uno dei più grandi poeti latini: Orazio, a cui è dedicata la piazza principale.  

A sorvegliare la città c’è il Castello Aragonese, voluto nel 1400 dal duca Pirro del Balzo e poi trasformato nel ‘600 in residenza nobiliare dalla famiglia Gesualdo. Oggi il Castello ospita la Biblioteca Comunale ed il Museo Archeologico. Tra gli edifici civili di grande rilevanza storica ci sono anche Palazzo Calvini - oggi sede del Comune - e Palazzo del Baldì, che ospita la sede dell’ordine dei Cavalieri di Malta. 

Piccolo tesoro del borgo è sicuramente la Casa di Orazio, domus romana risalente al II secolo e al cui interno sono stati rinvenuti resti di quello che un tempo era un ambiente termale.

Caratteristica di Venosa sono anche le fontane che è possibile ammirare girando per le vie della città; tra le più importanti ricordiamo la Fontana Angioina, fregiata con due leoni ed un ariete, dedicata a Carlo I D’Angiò, la Fontana di Messer Oto - in onore di del re Roberto D’Angiò - e la Fontana di San Marco

Parlando di edifici religiosi non si può non nominare il Complesso dell’Abbazia della Santissima Trinità, ad impianto paleocristiano composto da tre unità: la Chiesa Vecchia, il Battistero e l’Incompiuta. Quest’ultima è il simbolo assoluto della città, a cui è stato attribuito l’appellativo in quanto la costruzione fu iniziata dai benedettini ma mai completata.

Venosa ha anche ottimi piatti tipici: da provare assolutamente gli Strascinati - pasta fatta in casa che viene condita con sugo e cacioricotta grattugiato - e Lagane e ceci. Inoltre, il borgo è anche patria del vino Aglianico del Vulture che vanta le denominazioni di DOC e DOCG.

Venosa c

Consigli di viaggio

Cosa vedere