Comune

Stazzema

Stazzema, (Lucca)
Stazzèma è un comune sparso (la sede comunale è sita nella frazione di Pontestazzemese) di 3.367 abitanti della provincia di Lucca. Il comune di Stazzema fa parte dell'Alta Versilia, di cui è l'unico ad essere completamente montano. Il comune di Stazzema è composto da diciassette frazioni montane, la più popolosa delle quali conta 400 abitanti.GeografiaIl territorio di questo comune si estende interamente ad altitudini collinari e montane, trovandosi infatti nelle Alpi Apuane. Ha un'altitudine minima di 107 m s.l.m. ed un'altitudine massima di 1.858 m s.l.m. del Monte Pania della Croce. Il territorio è assai scosceso e rende molto difficile la sua urbanizzazione, difatti è quasi completamente boscoso e roccioso sulle cime di alcune montagne come la Pania e il Corchia. Non vi sono grandi campi coltivati ma soltanto alcuni orti di piccole e medie dimensioni che circondano le frazioni. Nella zona di Arni - Campagrina vi sono ancora alcuni pascoli degli antichi alpeggi. Qui nascono numerose sorgenti e scorrono diversi ruscelli e torrenti che confluiscono tutti nel torrente Vezza che nasce nell'antico paese di Mulina; che causò la disastrosa alluvione del 19 giugno 1996.Nel territorio comunale, nella frazione Palagnana, si trova la stazione termo pluviometrica più antica del territorio montano delle Alpi Apuane, aperta nel 1876.ClimaIl clima è montano ma risente dell'influenza mitigatrice del vicino Mar Tirreno con inverni talvolta nevosi ed estati fresche e piovose visto che le Alpi Apuane sono uno dei luoghi più piovosi d'Italia.Le CampaneÈ stato verificato che nel comune è presente un concerto di tre campane, fuse nel 1500; questo fa si che questo concerto sia il più antico di tutta la Versilia e anche di tutta la Garfagnana. Queste campane sono della Pieve di Santa Maria Assunta di Stazzema.StoriaIl territorio stazzemese fu abitato fin dall'età del ferro come testimoniano dei ritrovamenti di sepolture preromane. Fu abitato poi dai Liguri Apuani.Sant'Anna è tristemente famosa per l'Eccidio di Sant'Anna di Stazzema, strage nazista avvenuta il 12 agosto 1944. Ci furono 560 vittime tra santannini, versiliesi e persone che provenivano da diverse parti d'Italia, che si trovavano lì perché venuti in villeggiatura: che si erano rifugiati lì come in altre frazioni montane per sfuggire ai tedeschi.OnorificenzeStazzema è tra le Città decorate al Valor Militare per la Guerra di Liberazione perché è stata insignita della Medaglia d'Oro al Valor Militare il 28 febbraio 1970 per i sacrifici delle sue popolazioni (attività nella lotta partigiana durante la seconda guerra mondiale) e anche per il valoroso aiuto del parroco don Fiore Menguzzo (medaglia d'oro al valor civile) che si è tristemente sacrificato per salvare l'intera popolazione di Mulina e del parroco don Innocenzo Lazzeri (medaglia d'oro al valor civile) che a sua volta si è voluto sacrificare per il popolo di Sant'Anna. [1]Monumenti e luoghi d'interesseChiesa di Santa Maria AssuntaSantuario della Madonna del PiastraioChiesa di San SistoAntro del CorchiaChiesa di San PietroEvoluzione demograficaAbitanti censiti Geografia antropicaFrazioniLa tabella seguente riporta il numero di abitanti delle frazioni del paese al 2003 [2]Nuclei abitatiCol di Favilla-Puntato-CampaniceAmministrazioneSindaco: Maurizio VeronaCap: 55060 Palagnana; 55040 capoluogo e le altre frazioniClassificazione sismica: zona 3 (sismicità bassa), Ordinanza PCM 3274 del 20/03/2003Classificazione climatica: zona F, 3074 GR/GDiffusività atmosferica: bassa, Ibimet CNR 2002Il comune fa parte della Unione dei Comuni della Versilia ex Comunità Montana Alta VersiliaNote^ Statuto Comunale di Stazzema, Art.2^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2013.^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28-12-2012.Altri progetti Commons contiene immagini o altri file su StazzemaCollegamenti esterniSito ufficiale del Comune di StazzemaGoogleMapSito di Sant'Anna di Stazzema

Ci spiace, non abbiamo ancora inserito contenuti per questa destinazione.

Puoi contribuire segnalandoci un luogo da visitare, un evento oppure raccontarci una storia su Stazzema. Per farlo scrivi una email a redazione@viaggiart.com