Monumento

Fontana di Piazza del Mercato

Piazza del Mercato, Spoleto, (Perugia) Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Sulla piazza esisteva già un'imponente fontana nel secolo XIII. A questa se ne aggiunse un'altra, nel 1433, opera dall'architetto Giovanni Buono. Lo spazio antistante era occupato dalla Chiesa di San Donato, romanica, di cui oggi restano soltanto gli archi delle campate, la cui facciata venne utilizzata come sostegno e appoggio per una cosiddetta "mostra delle hore", cioè un orologio pubblico. Sopra il quadrante, nel 1626, venne innalzato un frontone molto addobbato, eseguito su disegno di Carlo Maderno, per celebrare la famiglia Barberini e Papa Urbano VIII, vescovo di Spoleto dal 1608 al 1617. Una nuova Fontana fu costruita tra il 1746 e il 1748 dall'architetto romano Costantino Fiaschetti, che ideò una scenografica facciata in travertino. Scalpellini romani scolpirono i due mascheroni laterali e la mensola entro l'arco centrale. Fu riadoperato il frontone secentesco e nelle nicchie laterali vennero poste due statue in legno dipinto scolpite da Francesco Appiani.

Potrebbero interessarti