Complesso Monumentale di San Nicolò - ViaggiArt
Edificio storico

Complesso Monumentale di San Nicolò

Via Gregorio Elladio, Spoleto, (Perugia)

Comprende un'ex Chiesa, un ex Convento e due Chiostri. La Chiesa era considerata uno dei più importanti edifici sacri della città e l'annesso convento era sede di un attivo centro culturale. Dopo il restauro avvenuto negli anni '60, l'edificio svolge funzioni di teatro, centro espositivo e centro congressi. All'interno del Convento, per tutto il Quattrocento e Cinquecento, si riunivano eruditi cittadini amanti della cultura e delle arti. Il Convento disponeva di una ricca biblioteca. Si ritiene che fra gli ospiti più illustri ci sia stato anche Martin Lutero, in viaggio verso Roma nel 1512. I padri Agostiniani gestirono il monastero fino ai primi anni dell'800; dai primi del Novecento rimane in totale abbandono per più di cinquanta anni. L'ex Chiesa ha pianta rettangolare con contrafforti. La facciata, oggi priva del rosone, è a due spioventi di calcare locale; il portale, caratterizzato da motivi tipicamente gotici, è ad arco acuto con pilastrini coronati da capitelli sormontati da una lunetta affrescata. L'interno, che, allo stato attuale presenta un tetto a capriate, è costituito da un'unica ampia navata, ormai spoglia. Frammenti di affreschi, databili al secolo XVI, sono visibili sulle pareti della Chiesa. I due refettori sono stati costruiti in epoche diverse (XIV e XVII secolo).

Spoleto

Spoleto

La città si sviluppa sul colle Sant'Elia, un basso promontorio collinare alle falde del Monteluco. Durante l'Età del Ferro Spoleto fu uno dei maggiori centri umbri, in posizione dominante sulla valle. Rimangono numerose sepolture a...

Booking.com