Comune

San Rocco al Porto

San Rocco al Porto, (Lodi)
San Rocco al Porto (San Roch in dialetto lodigiano) è un comune italiano di 3.524 abitanti della provincia di Lodi in Lombardia.StoriaGià appartenente al territorio piacentino, San Rocco fu annessa alla Repubblica Cisalpina nel 1798, seguendo da allora le sorti lodigiane.Nel 1869 al comune di San Rocco al Porto fu aggregato il comune di Mezzana Casati.Origine del nomeSi dice che San Rocco, ammalato di peste, si fermò nei boschi in riva al Po, questo potrebbe aver dato il nome al luogo, mentre "al Porto" richiama l'esistenza di un attracco fluviale per collegare le zone piacentine alla Lombardia. Oggi esiste un collegamento viabilistico (SS 9 - via Emilia), ma un tempo esisteva qualche "navarolo" (barcaiolo) che traghettava persone ed averi da una sponda all'altra del Po.SimboliStemmaGonfaloneSocietàEvoluzione demograficaAbitanti censiti Etnie e minoranze straniereAl 31 dicembre 2008 gli stranieri residenti nel comune di San Rocco al Porto in totale sono 326, pari al 9,09% della popolazione. Tra le nazionalità più rappresentate troviamo:Geografia antropicaIl territorio comunale comprende, oltre al capoluogo, la località di Mezzana Casati, e cascine e case sparse.AmministrazioneSegue un elenco delle amministrazioni locali.Note^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2012.^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.^ Regio Decreto 24 gennaio 1869, n. 4848^ http://www.comune.san-rocco-al-porto.lo.it/home/stemmaegonfalone/^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28-12-2012.^ Dati demografici ISTAT^ Art. 2 comma 1 dello Statuto Comunale^ Lista pubblicata in Il Lodigiano. Quarant'anni di autonomia, Provincia di Lodi, 2008, p. 291.Altri progetti Commons contiene immagini o altri file su San Rocco al PortoCollegamenti esterniSito ufficialeLombardia beni culturali

Cosa vedere