Castel Sismondo - ViaggiArt
Castello

Castel Sismondo

Piazza Malatesta, 22, Rimini

Castel Sismondo prende il proprio nome dal suo ideatore e costruttore, Sigismondo Pandolfo Malatesta, Signore di Rimini e Fano. L'odierna struttura non rappresenta altro che il nucleo centrale del Castello, che era originariamente difeso da un ulteriore giro di mura e da un fossato. Costruito a partire dal 1437, fu ideato come fortezza e palazzo di rappresentanza. Per seguire i lavori, fu chiamato a Rimini Filippo Brunelleschi. Il complesso, simile a una cittadella fortificata, era interamente racchiuso da cinta esterna dall’andamento irregolare, entro la quale si aprivano due grandi spazi aperti: la Corte a Mare, rivolta verso la città, e la Corte del Soccorso, verso la campagna. Le due corti comunicavano attraverso una corte minore ricavata all’interno del nucleo centrale del castello, la Rocca di Mezzo, a sua volta diviso in due corpi di fabbrica principali: il Mastio e l’Ala di Isotta, collegati a un livello intermedio attraverso un passaggio coperto. I documenti storici attestano l’esistenza di passaggi sotterranei percorribili a cavallo che comunicavano direttamente con l’esterno e di vari trabocchetti. All'esterno, la rocca era caratterizzata da una vivace policromia, creata con intonaci dai colori araldici malatestiani (verde, rosso e bianco), testimoniati da scritti del XV secolo, dalla rappresentazione di Piero della Francesca nell’affresco al Tempio Malatestiano e da tracce di velature rosse rinvenute sulla Torre Portaia.

Rimini

Rimini

"La Rimini che oggi vediamo è, in parte, la stessa che ha cresciuto il suo figlio più amato, Federico Fellini. Città sospesa tra il reale e l'onirico". Città natale del grande Maestro, Rimini è ricca di monumenti di ogni...

Booking.com