Museo

CASA BRUSESCHI

VIA SUPERIORE, 37, Prato Carnico, (Udine)
<!--[if gte mso 9]> Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE <![endif]--><!--[if gte mso 9]> <![endif]--><!--[if gte mso 10]> /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable{mso-style-name:"Tabella normale";mso-tstyle-rowband-size:0;mso-tstyle-colband-size:0;mso-style-noshow:yes;mso-style-priority:99;mso-style-qformat:yes;mso-style-parent:"";mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;mso-para-margin-top:0cm;mso-para-margin-right:0cm;mso-para-margin-bottom:10.0pt;mso-para-margin-left:0cm;line-height:115%;mso-pagination:widow-orphan;font-size:11.0pt;font-family:"Calibri","sans-serif";mso-ascii-font-family:Calibri;mso-ascii-theme-font:minor-latin;mso-hansi-font-family:Calibri;mso-hansi-theme-font:minor-latin;}<![endif]-->

La Val Pesarina è conosciuta per le sue bellezzepaesaggistiche, per i suoi boschi, per essere la patria degli orologi, ma ancheper la presenza di un singolare museo, a carattere etnografico, denominatoPiccolo Museo della Casa Carnica di proprietà della parrocchia, aperta alpubblico grazie alla donazione della sua ultima proprietaria Dorina Bruseschi.

Questa è un’architettura tipica della casacarnica borghese sei-settecentesca, con un arredamento che risente del gusto edella moda dei secoli passati.

Il percorso espositivo conduce direttamente allacucina, il punto focale della vita in famiglia: qui si possono ammirare ilclassico fogolàr con il doppio alare, il secchiaio in pietra scolpitacon i secchi in rame ed i caratteristici bronzini (pentole a tre piedi), le piattaiedi legno intagliato dove sono esposte alcune serie di piatti e tanti altriutensili da cucina.

In fondo al corridoio una scala consente alvisitatore l’accesso al piano superiore dove si possono ammirare le camere daletto e lo studio dell’avvocato Battista Bruseschi e di suo padre Pietro.

Potrebbero interessarti