c
News

Cinema, il Sud candidato a Venezia con Maresco, Martone e Marcello 

Venezia 1 mese fa Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Tre film italiani, tre registi d’origine meridionale, così il Sud si candida a Venezia 76, la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica dal 28 agosto al 7 settembre nella Serenissima, con “La mafia non è più quella di una volta”, il nuovo film di Franco Maresco; “Il Sindaco del Rione Sanità” tratto dall’opera eduardiana e diretto da Mario Martone e “Martin Eden“ di Pietro Marcello. 

Dalla rilettura del romanzo di Jack London nel film diretto da Marcello che vede protagonista Luca Marinelli alle Palermo cinica e ironica esplorata da Maresco fino alla Napoli di Eduardo rivista oggi da Martone che dal teatro traduce integralmente la commedia in una visione contemporanea e cinematografica, sono queste le pellicole italiane in gara per il Leone d’Oro di Venezia. 

Un Sud non solo d’appartenenza ma che sente l’esigenza di essere raccontato: Mario Martone aveva già diretto la commedia eduardiana per il teatro Nest di San Giovanni a Teduccio, un teatro di 100 posti e «lavorare all’adattamento per il cinema è stato quasi un passaggio naturale», come lo stesso regista dichiara. Mentre Maresco continua la sua ricerca antropologica su campo a Palermo e in Sicilia senza risparmiare mai nelle storie che ci racconta risolti grotteschi e esilaranti. 

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Potrebbero interessarti