Museo â??V.F. Piersantiâ??
Museo

Museo "V.F. Piersanti"

Museo â??V.F. Piersantiâ??.
Via Umberto I, 11, Matelica, (Macerata)
Il museo prende nome dalla famiglia Piersanti che abitò il Palazzo dal 1728 alla fine dell'800. Si deve a monsignor Venanzio Filippo Piersanti (1688-1761), cerimoniere papale, il merito di aver iniziato a collezionare le raccolte del museo: tra queste la più preziosa è quella delle reliquie conservate in piccole teche d'argento di manifattura romana del '700. Nel 1901 la marchesa Teresa Capeci Piersanti donava al Capitolo della Cattedrale il Palazzo con tutti i suoi arredi (mobili, tappezzerie, stipi) e collezioni (quadri, antichità, curiosità, suppellettili e cimeli sacri) a cui in seguito furono aggiunte opere provenienti dalle chiese della città ed altri oggetti rari e di pregio, frutto di donazioni. Il Palazzo Piersanti, sede del museo, venne realizzato intorno al '500 probabilmente da Giovanni Battista e Costantino da Lugano, autori di palazzo Ottoni e risulta costituito dall'accorpamento di più edifici costruiti nel corso dei secoli.

Alcune modifiche in funzione museografica, portarono alla realizzazione di due itinerari, quello del museo pinacoteca e quello della casa museo con il grande salone, la cucina antica, la stanza da letto, la galleria, la sacrestia e la cappella. Tra le opere più importanti si segnalano i dipinti di Jacopo e Giovanni Bellini (1430 - 1516), Antonio da Fabriano (not. 1451 - 1489), Luca di Paolo (att. seconda metà sec. XV), Lorenzo d'Alessandro (not. 1462 - m. 1503), Bernardino di Mariotto (not. 1497 - 1527); gli arazzi del XVI e XVIII secolo; alcuni disegni attribuiti a Guercino (1591 - 1666) e Federico Barocci (1535 - 1612) ed un Crocifisso in legno policromo del XII secolo.

Matelica

Matelica

Matelica (Matélica, con la e chiusa; Matéllica o Matérga in dialetto locale) è un comune italiano di 10 129 abitanti della provincia di Macerata, nelle Marche. Geografia fisica Matelica è posta a 354 m s.l.m., nella vallata del fiume...

Booking.com