Chiesa dei Santi Materno e Lucia - ViaggiArt
Edificio di culto

Chiesa dei Santi Materno e Lucia

https://commons.wikimedia.org/wiki/User:K.Weise
Vicolo Fra Fazio, 3, Lecco

La Chiesa dei Santi Materno e Lucia si trova nel quartiere di Pescarenico a Lecco, in piazza Padre Cristoforo. Era la chiesa conventuale del Convento dei Cappuccini, reso celebre dal Manzoni che ne "I Promessi Sposi" lo cita come sede conventuale di Fra' Cristoforo. La Chiesa, ampiamente ristrutturata, fu costruita nel 1576 da Hurtado de Mendoza, cavaliere di Sant'Jago, e affidata ai frati francescani. Nel 1789 divenne caserma per le truppe francesi. Nel 1810 la Chiesa venne riadattata nella facciata, attribuita a Giuseppe Bovara, e dedicata a San Materno, associato più tardi a Santa Lucia, in omaggio al Manzoni. L'edificio presenta la struttura tipica delle chiese francescane: semplice navata con soffitto a capanna e arconi trasversi. L'altare della cappella, in legno, parrebbe un assemblaggio di elementi del tardo Cinquecento e di elementi ottocenteschi. Contiene una delle opere d'arte più singolari del Lecchese: nove teche di vetro contenenti composizioni in cera policroma riferibili alla cultura napoletana del tardo Seicento, che rappresentano sette scene di vita di Cristo e della Vergine, oltre a due scene della vita dei Santi Francesco e Chiara. Sul lato sinistro dell'edificio si trova uno splendido dipinto di Giovan Battista Crespi, detto Cerano, illustrante i patroni San Francesco e San Gregorio Magno che adorano la Trinità. All'esterno, un singolare campanile a sezione triangolare recentemente ripristinato.

Lecco

Lecco

La città è situata sul ramo di Lecco, ramo orientale del Lago di Como, sulla sponda sinistra del fiume Adda. Celebre per essere il luogo in cui lo scrittore Alessandro Manzoni ambientò il romanzo I Promessi Sposi: l'identit...

Booking.com