Idee di Viaggio

Le Grotte di Frasassi: dove si trovano, orari e prezzi

Genga, (Ancona) 2 mesi fa Tempo di lettura: circa 4 minuti

Le Grotte di Frasassi, nel comune di Genga, fanno parte del Parco Naturale Regionale della Gola della Rossa e di Frasassi e sono riconosciute come il più grande complesso di grotte sotterranee in Europa. Scopri come visitare le Grotte di Frasassi, con orari, prezzi e consigli giusti per godersi la visita in totale sicurezza.

Le Grotte di Frasassi e il Parco Naturale della Gola della Rossa

Le Grotte di Frasassi si trovano nel cuore del Parco Naturale Regionale della Gola della Rossa di Frasassi, nel comune di Genga, in provincia di Ancona.

Ospitate in un vero e proprio polmone verde, le Grotte di Frasassi costituiscono uno dei principali attrattori naturalistici della regione Marche, la cui visita può essere organizzata anche nell'ambito di un fine settimana da dedicare alla scoperta del borgo di Genga e delle bellezze presenti nei dintorni.

Le Grotte di Frasassi, dove si trovano? In un autentico angolo di paradiso, che unisce come pochi natura e cultura! 

Arrivati nel borgo medievale di Genga, infatti, siamo subito accolti da un'atmosfera d'altri tempi, che custodisce, nel verde di una natura assolutamente incontaminata, il piccolo castello che diede origine alla nobile dinastia dei conti della Genga, personaggi illustri e guerrieri. Noto anche come centro termale, il borgo e i suoi dintorni ospitano alcuni monumenti imperdibili, a due passi dalle Grotte di Frasassi, nella stessa vallata.

Abbazia di San Vittore alle Chiuse

Da non perdere: l'Abbazia di San Vittore alle Chiuse, il monumento più importante di Genga, uno dei migliori esempi di architettura romanica dell'intera regione, il Tempio del Valadier e l'Eremo di Santa Maria Infra Saxa, entrambi luoghi di culto ricavati all'ingresso di una grotta.

Tempio del Valadier

Sempre all'interno del Parco Naturale della Gola della Rossa è possibile praticare meravigliosi percorsi di trekking per immergersi nel fitto Bosco di Frasassi, seguendo il corso dei ruscelli, e imbattersi negli animali che popolano questo luogo protetto: il riccio, simbolo stesso del parco, e le aquile reali.

Le Grotte di Frasassi, tra storia e mito 

Scoperte nel 1948, grazie ad una ricerca puntigliosa da parte degli speleologi e dei geologi del Gruppo Speleologico Marchigiano di Ancona, le Grotte di Frasassi rappresentano una meraviglia naturale capace di affascinare grandi e piccini. 

Proprio nel '48, il trio composto da Mario Marchetti, Paolo Beer e Carlo Pegorari si rese protagonista della scoperta dell’ingresso della "Grotta del Fiume", a partire dalla quale si resero poi possibili una serie di altre esplorazioni, realizzate anche dal CAI di Jesi e di Fabriano, fino ad arrivare alla fatidica data del 1971, quando l'articolato complesso delle Grotte di Frasassi emerse in tutta la sua bellezza.

Oggi, entrando nelle cavità carsiche, si possono ammirare vere e proprie sculture naturali, formatesi a seguito di stratificazioni calcaree nel corso di 190 milioni di anni, grazie all’opera dell’acqua e della roccia.

La prima grotta che incontriamo è la cosiddetta "Abisso Ancona", un'enorme cavità delle dimensioni di 180 x 120 metri, per un'altezza di 200 metri, talmente ampia che al suo interno potrebbe contenere il Duomo di Milano. In fondo si può ammirare ancora la catasta di blocchi risultato dei movimenti distruttivi e dei crolli che sono avvenuti nel corso dei millenni. 

Il suggestivo percorso tra le Grotte di Frasassi prosegue quindi tra stalattiti e stalagmiti, le cui forme originali hanno stimolato la fantasia degli speleologi che le hanno scoperte e ribattezzate in base a sembianze e dimensioni:

è così che incontriamo i “Giganti”, il “Cammello” e il “Dromedario”, l’”Orsa”, la “Madonnina”, la “Spada di Damocle” e ancora le “Cascate del Niagara”, l’ ”Obelisco”, le “Canne d’Organo” (concrezioni conico-lamellari che se colpite risuonano), il “Castello delle Streghe”.

Ph: [loren62/123rf]

A ciascuna delle figure scolpite nella roccia si alternano laghetti, ruscellazioni e pozzi d'acqua che donano riflessi e sfumature cangianti, in grado di creare un’atmosfera fiabesca.

Come visitare le Grotte di Frasassi: consigli utili

Dal 1972 le Grotte di Frasassi sono tutelate dal Consorzio Frasassi, che le salvaguarda e le valorizza attraverso l'organizzazione di visite guidate in sicurezza, rivolte sia alla fruibilità scientifica che a quella turistica.

La visita alle Grotte di Frasassi ha una durata di 75 minuti e si snoda lungo un percorso della lunghezza di 1500 metri, attrezzato e facilmente accessibile. I gruppi sono accompagnati da guide esperte, che operano in collaborazione con il Consorzio Frasassi.

Qualche consiglio utile sul giusto equipaggiamento per visitare le Grotte di Frasassi? Intanto bisogna sapere che la temperatura all'interno delle cavità è di circa 14 gradi, dunque è consigliabile indossare un maglione. Il "must" sono le scarpe comode, possibilmente antiscivolo.

I visitatori che hanno problemi motori possono accedere fino alla seconda sala, la cosiddetta "Sala 200", in quanto il percorso prosegue poi in maniera più ridotta e contorta.

Per le visite speleologiche, invece, è necessario prenotare telefonando al numero 0732 90090.

In ogni caso, è preferibile arrivare in biglietteria almeno 30 minuti prima dell’ingresso prenotato.

Grotte di Frasassi: orari e prezzi 

1. Orari

Le Grotte di Frasassi sono chiuse il 4 e il 25 dicembre, poi dal 10 al 30 gennaio inclusi. Il 1 gennaio sono aperte con i seguenti orari: 14:30 - 16.00 - 17:30.

ORARIO INGRESSI FISSI INVERNALI: 1° NOVEMBRE - 28 FEBBRAIO

DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ alle ore 11.30 e alle ore 15.30

SABATO alle ore 11.30,14.30,16.30

DOMENICA, FESTIVI E PONTI DAL 26/12 AL 31/12 E DAL 2/1 AL 6/1: alle ore 10:00, 11:00, 12:00, 14:30, 16:00 e 17:00

ORARIO INGRESSI FISSI ESTIVI: 1 MARZO - 31 OTTOBRE

TUTTI I GIORNI AI SEGUENTI ORARI: 10:00, 11:00, 12:00, 14:30, 16:00 e 17:00

Dal 1 luglio al 15 settembre, ulteriore entrata alle 18:00

AGOSTO: Orario continuato con ingresso ogni 10 minuti

NEI PONTI: Orario continuato 9.30-18.00 con ingressi a frequenza variabile.

2. Prezzi

INTERO
18,00 €

RIDOTTI
(Militari di leva o in servizio permanente effettivo, invalidi di guerra e del lavoro - Speologi, tesserati CAI, anziani oltre i 65 anni, studenti universitari, muniti di idoneo documento - Giornalisti e Professori muniti di apposito tesserino) - turisti muniti di un biglietto usato di un'altra grotta associata AGTI

15,00 €

RAGAZZI 6-14 ANNI
12 €

VISITE GUIDATE PRIVATE
Entrata solo su prenotazione

100 € + Biglietto d'ingresso

BAMBINI SOTTO I 6 ANNI, PORTATORI DI HANDICAP NON AUTOSUFFICIENTI E LORO ACCOMPAGNATORI INVALIDI AL 100% CON ACCOMPAGNO CITTADINI RESIDENTI NEL COMUNE DI GENGA
Ingresso gratuito

VISITA SPELEOLOGICA
Il biglietto comprende la visita con guide e la fornitura di tutta l'attrezzatura necessaria. È necessaria la prenotazione.

VISITA SPELEOLOGICA - PERCORSO AZZURRO (DURATA CIRCA 2 ORE)
40,00 €

VISITA SPELEOLOGICA - PERCORSO AZZURRO PER SCUOLE
25 €

VISITA SPELEOLOGICA - PERCORSO ROSSO (DURATA CIRCA 3 ORE)
50,00 €

GRUPPI ORGANIZZATI SUPERIORI A 20 PERSONE E SCOLARESCHE
*Prenotazione da effettuare entro le ore 12 del giorno precedente. Agevolazioni:una gratuita ogni 20 persone. È necessario trovarsi in biglitteria 30' prima dell'ingresso prenotato

Grotte di Frasassi: come arrivare

IN AUTO
Autostrada A14 (Bologna Centrale), uscita Ancona Nord.

Superstrada SS76 Ancona - Roma, uscita Genga (25 minuti d'auto dal casello autostradale).

IN TRENO
Linea ferroviaria Ancona - Roma, Stazione Genga - San Vittorio Terme.

IN AEREO
Aeroporto "Raffaello Sanzio" Ancona - Falconara.

AUTOBUS
Servizio di linea di andata e ritorno con Autolinee senesi che collega Ascoli Piceno - San Benedetto del Tronto - P.to Giorgio - P.to S.Elpidio - Civitanova e M.P.to Recanati con le Grotte di Frasassi.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Potrebbero interessarti