• Seguici sui nostri social
  • facebook
  • twitter
  • instagram
Portoferraio, Isola d'Elba c
Esperienze

Come arrivare all'isola d'Elba da Piombino

Piombino, (Livorno) 3 settimane fa Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Se ti stai chiedendo come arrivare all'Isola d'Elba da Piombino, questo suggerimento fa al caso tuo! Le navi per l'Isola d'Elba, infatti, partono tutte dal porto di Piombino e percorrono una distanza marittima di circa 23 Km per raggiungere Portoferraio. Scopri cosa vedere e cosa fare da una sponda all'altra e anche durante il tragitto!

Da Piombino all'Isola d'Elba

Come arrivare all'Isola d'Elba da Piombino? Semplice! C'è la possibilità di scegliere fra quattro compagnie che collegano il continente a Portoferraio (via Rio Marina e Cavo) con un attraversata molto piacevole, della durata di circa 70 minuti, durante la quale, se si è fortunati, è possibile godere dell'attraversamento di delfini e balene che si muovono verso il tratto di Tirreno noto come il "Santuario dei cetacei". 

Al Porto di Piombino è attivo un servizio di accoglienza per chi desidera imbarcarsi da Piombino verso l'Elba, sia con una serie di collegamenti veloci tramite aliscafo per i passeggeri - che in 20 minuti raggiunge Cavo, frazione di Rio Marina, proseguendo verso Portoferraio, dove arriva dopo altri 15 minuti di navigazione - che con un collegamento veloce per il trasporto auto nella tratta Piombino-Portoferraio con il mezzo veloce della Corsica Sardinia Ferries (circa 40 minuti).

Cosa vedere a Piombino

Capoluogo della Val di Cornia, Piombino è il secondo porto della regione dopo Livorno. Il porto di Piombino è il punto di partenza per raggiungere le meravigliose isole dell'Arcipelago Toscano.

Una visita al centro storico di Piombino svela diverse testimonianze del suo glorioso passato, che vanta radici etrusche, da ammirare presso il  Parco Archeologico di Populonia e Baratti; fino alle vicende storiche del Principato di Piombino, impreziosito da monumenti e opere d'arte, alcune delle quali riconducibili a Leonardo da Vinci e Andrea Guardi.

Populonia - Necropoli etrusca di San Cerbone.

Cosa vedere sull'Isola d'Elba

L'Isola d'Elba non è solo spiagge e natura incontaminata. Una volta sbarcati a Portoferraio, bisogna assolutamente fare un giro tra le sue stradine suggestive, alla scoperta di fortificazioni medicee, dimore napoleoniche e chiese ricche di opere d'arte.

Il centro storico di Portoferraio è la principale attrazione storica e culturale dell’isola, prima di approdare ai centri più piccoli e ai pittoreschi villaggi di pescatori delle località Capoliveri, Marciana e Campo nell’Elba.

Ph: [Balate Dorin/123rf]

Il fascino naturalistico dell'Isola d'Elba non ha paragoni: dalla vetta del Monte Capanne, raggiungibile a piedi partendo dall’abitato di Marciana, fino a Rio Marina e al promontorio del Calamita, c'è da esplorare un universo d'altri tempi, incontaminato, fatto di sentieri perfettamente attrezzati per il trekking.

Una volta arrivati all'Elba da Piombino, gli amanti dello sport avranno l'imbarazzo della scelta tra windsurf, parapendio, free climbing, immersioni e running.

Sogni solo spiaggia e mare? Da non perdere alcune tra le spiagge più belle dell'Isola d'Elba: Sansone, Ghiaie, Padulella, l’Innamorata e Cavoli sono perle naturali da godere per tutta la durata delle tue vacanze all'Isola d'Elba.

Compara i prezzi e prenota i biglietti dei traghetti per l'Elba su infoelba.it!

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Potrebbero interessarti