• Seguici sui nostri social
  • facebook
  • twitter
  • instagram
Edificio di culto

Chiesa di Santa Maria del Casale

Brindisi Tempo di lettura: meno di 1 minuto

La Chiesa di Santa Maria del Casale è un'interessante costruzione romanico-gotica. Fu costruita nel XIII secolo su una cappella mariana precedente, legata alla tradizione secondo cui San Francesco d'Assisi si sarebbe fermato in preghiera di ritorno dalla Terra Santa. Dal 1310 la Chiesa e i locali annessi furono utilizzati come cancelleria nel processo contro i Templari del Regno di Sicilia. Filippo d'Angiò, Principe di Taranto, vi fece costruire una cappella dedicata a S. Caterina, in onore della moglie. Nel '500, l'Ordine dei Riformati concluse i lavori di costruzione del convento; i Francescani vi tornarono solo nel 1824. La Chiesa, "Monumento Nazionale" dal 1875, è stata restaurata di recente. La facciata è decorata con fregi di pietra bicroma scanditi da lesene. Sul portale un originale protiro pensile, aperto davanti con un arco, ripete lo schema architettonico della facciata; al di sopra si apre una grande finestra ogivale. L'interno è a croce latina, presenta una navata unica con tetto a capriate e volta a crociera, ed è in gran parte affrescato secondo il gusto bizantino, con qualche apporto lineare gotico: "Giudizio Universale", grandioso affresco distribuito in quattro scomparti, di Rinaldo da Taranto; "Annunciazione"; "Madonna tra i Cavalieri" e "Madonna col Bambino". Altre tele e affreschi decorano transetti, presbiterio e sagrestia.

Potrebbero interessarti