Cappella della Sindone c
Destinazioni

Torino e la Sacra Sindone: Cappella di Guarino Guarini e Galleria Sabauda

Scritto da Redazione , 25/09/18

Dopo il lungo e difficile restauro, all’indomani dell’incendio del 1997, la Cappella della Sindone di Guarino Guarini riapre al pubblico. La Sacra Sindone, parte del percorso dei Musei Reali, rivive in 3D anche nella Galleria Sabauda.

 

Torino e la Sacra Sindone 

L’illuminazione scenografica della Cappella della Sindone, gioiello architettonico barocco di Guarino Guarini, sottolinea la sua riapertura al pubblico dopo il lungo restauro seguito all’incendio degli anni ’90. La Sacra Sindone torna a casa e si inserisce nel percorso dei Musei Realidi Torino: oltre alla cappella, infatti, anche la Galleria Sabaudadedica alla Sindone di Torino un’emozionante esperienza di realtà virtuale e una mostra fotografica per ripercorrere le tappe del restauro. 

La storia che lega la Sacra Sindone a Torino è intrisa di fascino e mistero, come gran parte delle leggende e delle vicende storiche che rendono la città sabauda uno dei luoghi più esoterici d’Italia. Casa Savoia entra in possesso del prezioso sudario di Cristo nel 1453, inizialmente a Chambéry, per trasferirlo a Torino, nuova capitale sabauda, nel 1562.

La Sacra Sindone, destinata a non avere pace, subirà ancora diversi spostamenti e rischierà più volte di andare perduta, fino all’incendio del ’97.

 

Torino in un giorno, un weekend, una settimana

A chi ha solo poche in città, dopo la visita al Duomo di Torino, alla Cappella della Sindone e a parte dei Musei Reali, non resta che fare una passeggiare tra Piazza Castello e la Mole Antonelliana, gustando un bicerìn sotto i portici.

Un weekend a Torino, invece, non può prescindere dai “must”: una visita approfondita al Museo Egizio; al Museo del Cinema di Torino; al Teatro Regio e alle chiese principali del centro, incluse quelle ammantate di mistero, come la Gran Madre di Dio. Nei dintorni più prossimi: il Parco del Valentino e la Reggia di Venaria.

Una settimana nel capoluogo del Piemonte e dintorni è sufficiente per fare visita anche ai colli e ai borghi deliziosi che circondano la città e si dispongono ai piedi innevati delle Alpi: dalla Basilica di Superga alle sontuose Residenze Sabaudegià Patrimonio UNESCO.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia  

Comune

Torino

Prima capitale del Regno d'Italia (1861-1865), è uno dei maggiori poli universitari, artistici, turistici, culturali e scientifici d'Italia, oltre che fulcro...

Altri Suggerimenti

Wellness in montagna: una piscina riscaldata sulla neve

Destinazioni

Wellness in montagna: una piscina riscaldata sulla neve

Wellness sulla neve ma al calduccio? Ecco una proposta di vacanze benessere all'insegna del relax, e scegli tra i migliori resort in montagna!

Matera: come si diventa Capitale Europea della Cultura

Destinazioni

Matera: come si diventa Capitale Europea della Cultura

La celebre “Città dei Sassi” (o “Città Sotterranea”), uno dei nuclei abitativi più antichi al mondo, “Patrimonio dell’Umanità” UNESCO dal 1993, è...

Da Lamezia Terme verso le più belle capitali europee

Destinazioni

Da Lamezia Terme verso le più belle capitali europee

Scopri le città europee più belle da visitare, facilmente raggiungibili dall'aeroporto di Lamezia Terme: Londra, Varsavia e Bucarest ti aspettano!

Ville palladiane: Vicenza e le ville venete da visitare

Destinazioni

Ville palladiane: Vicenza e le ville venete da visitare

Our itinerary includes the discovery of the Palladian villas.

I posti più belli di Napoli da vedere assolutamente

Destinazioni

I posti più belli di Napoli da vedere assolutamente

Visitare Napoli è un'esperienza unica: una città ricca di storia, culture e tradizioni. Scopriamo i posti più belli di Napoli, da vedere assolutamente.

Monastero di Sant'Erasmo: un gioiello della Ciociaria

Destinazioni

Monastero di Sant'Erasmo: un gioiello della Ciociaria

Il Monastero di Sant’Erasmo a Veroli, provincia di Frosinone, è un gioiello della Ciociaria: albergo diffuso nel cuore di uno dei più bei borghi del Lazio.