Necropoli di Tuvixeddu - ViaggiArt
Area Archeologica

Necropoli di Tuvixeddu

Via Falzarego, Cagliari

La Necropoli di Tuvixeddu (in sardo, "Colle dei piccoli fiori") è la più grande necropoli fenicio-punica ancora esistente. Si estende all'interno della città di Cagliari, su tutto il colle omonimo. Tra il VI ed il III secolo a.C. i Cartaginesi scelsero il colle per seppellirvi i loro morti. Tali sepolture erano raggiungibili attraverso un pozzo scavato nella roccia calcarea, all'interno del quale una piccola apertura introduceva alla camera funeraria. Le camere funerarie erano finemente decorate, all'interno custodivano corredi funebri con numerose ampolle per le essenze profumate. Alle pendici del colle si trova anche una necropoli romana, prevalentemente composta da tombe ad arcosolio e colombari. Di particolare interesse, tra le tombe puniche: la Tomba dell'Ureo e la Tomba del Combattente, decorate con palme e maschere tuttora ben conservate; e la Tomba della Ruota, scavata da Ferruccio Barreca. Nel 1997, la Necropoli venne aperta al pubblico per la prima volta, in occasione della I edizione di "Monumenti Aperti".

Cagliari

Cagliari

Cagliari

Affacciata sul Golfo degli Angeli, Cagliari fu fondata dai fenici. Centro della vita politica, economica, turistica e culturale della Sardegna, sorge su sette colli (Castello, Colle San Michele, Colle di Bonaria, Monte Urpinu, Monte...

Booking.com