Sponz Fest: a spasso per l’Irpinia con Vinicio Capossela | ViaggiArt
Rocca San Felice
Eventi

Sponz Fest: a spasso per l’Irpinia con Vinicio Capossela

Rocca San Felice. CC BY-SA Di GDA - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=13274476
1 anno fa
Ariano Irpino, (Avellino)

“Lo Sponz Fest, il grande festival ideato e diretto da Vinicio Capossela, ci porta a spasso per l’Irpinia, sulla scia della musica, del racconto e delle suggestioni che solo Capossela sa regalare. Dal 21 al 27 Agosto”

 

Essere “Sponz”

Lo Sponz è un festival itinerante, che si sposta di giorno e di notte, tra i centri dell’Irpinia senza seguire un “programma” in senso stretto, oscillando piuttosto tra eventi, un happening collettivo di musica e letture, spettacoli teatrali e lezioni a cura della “Libera Università per Ripetenti”.

Perché l’Irpinia? Patria d’origine dei genitori del cantautore, questa terra arcana non poteva non ispirare Capossela e il suo immaginario ricco di miti, leggende e luoghi da esplorare.   

 

“Come se fosse la prima sera, racconteremo che accadrà questo, questo e quest’altro”.

(Vinicio Capossela)

 

 

Nella “verde Irpinia”

Itinerante e gratuito, come ogni anno lo Sponz Fest attraversa i paesi dell’Alta Irpinia generando storie, percorsi e incontri indimenticabili da Calitri a Cairano; da Conza a Sant’Angelo dei Lombardi, passando per Rocca San Felice e Villamaina.

A chi approfitta dello Sponz per scoprire gli scorci meravigliosi di questa terra e della provincia di Avellino, ViaggiArt suggerisce due percorsi: un itinerario naturalistico che tocca le Oasi WWF del Lago Conza, della Valle del Caccia e il Parco Regionale Monti Picentini; e un itinerario storico-culturale alla scoperta di alcuni tra i "Borghi più belli d'Italia", tra i centri storici di Nusco, Rocca San Felice, col castello del Principe dei Musici Carlo Gesualdo, Borgo Castello, Castelvetere e il Castello Normanno di Ariano Irpino.

Se al termine di questo bel giro in stile “Sponz” doveste avvertire un certo appetito, i prodotti DOC e IGP dell’enogastronomia irpina sapranno come rifocillarvi. L'olio d’oliva DOP "Irpinia Colline dell'Ufita", ad esempio, va a nozze col pane di Calitri, così come il prosciutto di Venticano e il pecorino di Carmasciano, il tutto accompagnato dagli eccellenti vini locali: Greco di Tufo, Taurasi, Fiano di Avellino e Aglianico.

 

Info utili

Lo Sponz Fest offre ai visitatori la possibilità soggiornare in un’area campeggio custodita e attrezzata nei pressi del Campo Sportivo di Calitri e seguire le tappe dell’itinerario a bordo del Treno Storico per l’Alta Irpinia (biglietti sul sito Trenitalia).

 

Eliana Iorfida

 

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Ariano Irpino

Ariano Irpino

Ariano Irpino sorge su tre colli, Calvario, Castello e San Bartolomeo, i quali vanno a formare un rilievo montuoso a forma di sella che tocca gli 817 metri d'altezza sulla sommità del Castello Normanno. Per via di tale conformazione...

Booking.com