Consigli di viaggio - Idee di Viaggio

Top 5 delle città da visitare con la pioggia

Scritto da Redazione , 16/01/20

Programmare un weekend in inverno significa mettere in conto un elevato rischio pioggia. Niente panico! ViaggiArt ha selezionato per te la Top 5 delle città da visitare con la pioggia. Scopri quali sono e cosa fare di bello sotto il temporale. 

Può capitare di avere un weekend libero e programmare una gita fuori porta in inverno che, puntualmente, viene rovinata dal maltempo; così come essere sorpresi in vacanza da un temporale estivo e chiedersi cosa vedere e dove andare per ripararsi dalla pioggia senza rinunciare alla visita della nostra meta.

Ecco qualche dritta su cosa fare quando piove in vacanza e sulle città da visitare con la pioggia, ovvero la Top 5 delle destinazioni che anche col maltempo hanno il loro fascino.

Città da vedere con la pioggia

1. Bologna

Perfetta da girare comodamente a piedi, Bologna è la regina indiscussa tra le città da visitare con la pioggia.

Con i suoi 40 chilometri di portici, la città è meta ideale per chi desidera scoprire le bellezze artistiche e gastronomiche del posto anche se il meteo prevede pioggia.

Candidati al prestigioso riconoscimento di Patrimonio dell’Umanità UNESCO, i Portici di Bologna abbracciano gran parte del circuito cittadino: non esiste altra città che vanta uno spazio porticato complessivamente così esteso, ben 38 Km solo nel centro storico, senza contare i 53 Km di portici all'esterno.

Non solo, Bologna ospita anche il portico più lungo del mondo, quello di San Luca, che con i suoi 3.796 metri senza soluzione di continuità unisce Porta Saragozza al Santuario della Madonna di San Luca, sul Colle della Guardia, per un percorso di visita al coperto che mette al sicuro la vacanza dal rischio pioggia.

2. Torino

Altra meta da non perdere tra le città da visitare con la pioggia è Torino.

Come Bologna, anche la città sabauda vanta portici elegantissimi, al riparo dei quali coccolarsi in uno dei famosi caffè storici, sorseggiando un bicerìn.  

I Portici di Torino costituiscono 18 chilometri di storia, eleganza e maestosità: da sempre simbolo per eccellenza del capoluogo piemontese, ben 12,5 Km delle aractae sono interconnessie e continue.

Vero e proprio patrimonio storico e architettonico, i portici rendono Torino una delle perfette città da visitare con la pioggia, al riparo dei quali si dispongono palazzi antichi ed edifici di inizio Novecento, realizzati con stili e materiali diversi, dalla pietra grigia di via Po al marmo di via Roma. Esempio di maestosità e giochi di luci e ombre, i portici sono la perfetta cornice di una città-salotto come Torino.

3. Milano

Nella Top 5 delle città da visitare con la pioggia, Milano si ritaglia una posizione di primo piano per la monumentale Galleria Vittorio Emanuele.

Elegante passaggio coperto che collega Piazza Duomo e Piazza della Scala, la Galleria simbolo di Milano offre un elegante riparo a chi desidera godere della città anche sotto la pioggia: costruita nel 1865, la sua pianta cruciforme, con un grande spazio ottagonale al centro considerato il "salotto buono", è opera dell'architetto Giuseppe Mengoni e rappresenta di per sé uno dei più bei luoghi da visitare a Milano.

In stile Eclettico, caratterizzata da cariatidi, lunette e lesene, è decorata dalle statue dello scultore Pietro Magni. Al suo interno si alternano negozi di griffe e marchi prestigiosi, famosi caffè, ristoranti e hotel di lusso. 

4. Napoli

In tema di gallerie storiche Napoli non è da meno. 

Tra le città da visitare con la pioggia la capitale partenopea è tra le più accoglienti e la Galleria Umberto I è un luogo di ritrovo vivace e pieno di fascino dove ripararsi da un temporale improvviso.

Realizzata a fine Ottocento su progetto di Emmanuele Rocco, ripreso da Antonio Curri e ampliato da Ernesto di Mauro, la Galleria Umberto è formata da quattro braccia intrecciate in una crociera ottagonale coperta da una cupola. L'ingresso principale, su via San Carlo, ha una facciata a esedra con un porticato retto da colonne di travertino e due archi ciechi. 

Il pavimento a mosaico riproduce i segni dello zodiaco. Nel braccio verso via Verdi una scritta ricorda la Locanda Moriconi, che nel 1787 ospitò Goethe; per oltre vent'anni la Galleria fu anche sede del "Salone Margherita", teatro Belle Époque in cui si esibirono importanti personalità (Matilde Serao, Gabriele d'Annunzio, Francesco Crispi, ecc.), e della prima sala cinematografica. 

Importante polo commerciale e mondano della città, la Galleria ha sempre ospitato gli sciuscià, storici lustrascarpe. Al secondo piano della facciata principale c'è oggi il Museo del Corallo.

5. Ascoli Piceno

Una delle città da visitare con la pioggia nelle Marche è Ascoli Piceno.

Ricca di palazzi storici, chiese e torri, i suoi portici e le case medievali che vi si affacciano costituiscono un luogo davvero confortevole in caso di pioggia.

Tra le più belle del centro italia, Piazza del Popolo è il cuore pulsante della città, capace di conquistere i suoi ospiti con l'armonia architettonica e i locali che offrono un tipico rimedio contro il freddo e l'umidità: l’Anisetta Meletti, da provare assolutamente nell'omonimo caffè di famiglia, proprio sotto i portici di Ascoli.

Cosa fare quando piove: i nostri consigli

Ecco qualche consiglio per evitare che la pioggia rovini le tue vacanze.

La regola numero uno è avere sotto mano un'alternativa valida su cosa fare quando piove rispetto al trekking urbano, ovvero una ricca scelta tra eventi culturali, intrattenimento e attività.

Tra le alternative al chiuso, le città d'arte offrono sempre belle mostre da visitare; degusterie, ristoranti e caffè dove rifocillarsi e starsene un po' al caldo; biblioteche e librerie storiche nelle quali far passare il tempo (e il temporale) accompagnandosi a una buona lettura.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Leggi anche:

Immagine descrittiva - BY Foto di Daniel Park da Pixabay c

Bologna

Nella cultura popolare Bologna è nota come la Grassa (per la cucina), la Dotta (per l'università), la Rossa (per il colore dei mattoni degli edifici del centro...

Altri Suggerimenti

Capodanno nelle Cinque Terre

Capodanno nelle Cinque Terre

Avete già pianificato il Capodanno? Noi di ViaggiArt  suggeriamo una destinazione irresistibile: brindare nell’incanto delle Cinque Terre!

Zungri, la piccola Petra calabrese

Zungri, la piccola Petra calabrese

Ai piedi del Monte Poro, poco distante da Tropea e dalla splendida Costa degli Dei esiste un luogo magico, noto come “Grotte degli Sbariati”, che poco ha da...

Curon Venosta, storia di un paese sommerso

Curon Venosta, storia di un paese sommerso

Il campanile che riemerge dal Lago di Resia nello stemma comunale di Curon Venosta, borgo della Val Venosta noto anche come il “Paese Sommerso”, è quello del XIV...

Sicilia araba, da Mazara a Palermo Capitale della Cultura

Sicilia araba, da Mazara a Palermo Capitale della Cultura

Il nostro viaggio alla scoperta dell’arte e delle atmosfere islamiche della Sicilia parte da Mazara del Vallo, prima conquista siciliana in ordine di tempo da parte...

Bologna e i suoi 40 Km di portici

Bologna e i suoi 40 Km di portici

Candidati al prestigioso riconoscimento di “Patrimonio dell’Umanità” UNESCO, i Portici cingono Bologna in un lungo abbraccio, rendendola unica al...

Estate 2021 in Grecia: tutto quello che c'è da sapere

Estate 2021 in Grecia: tutto quello che c'è da sapere

La domanda che tutti si stanno ponendo è: si potrà viaggiare in Grecia? E con quali condizioni? Ecco a te le risposte!