Consigli di viaggio - Idee di Viaggio

Viaggio a Brunico: capoluogo storico e culturale della Val Pusteria

Scritto da Redazione , 10/09/19

Il nostro viaggio a Brunico, cittadina della Val Pusteria immersa nel verde incontaminato dell'Alto Adige, tiene insieme in armonia l'atmosfera internazionale, la tradizione locale ancora pienamente vissuta dalla comunità, la storia, l'architettura e il buon cibo, per un'indimenticabile vacanza in Val Pusteria.

Il territorio: viaggio a Brunico e Plan de Corones

Siamo in un territerio splendido, al confine tra l'Italia e i luoghi leggendari della cultura mitteleuropea, dove la natura non si risparmia per bellezza e colori in ogni stagione: un viaggio a Brunico è un'avventuta che coniuga storia e paesaggio nel cuore della Val Pusteria.

Brunico è una località per tutte le stagioni: d'estate come d'inverno, infatti, sono assicurate giornate di vacanza varie e divertenti, adatte sia per chi decide di organizzare il viaggio a Brunico con la famiglia e i bambini al seguito, che per una scappatella romantica in coppia o anche da soli, per godere la pace e il relax di queste incantevoli valli.

Il Plan de Corones, la montagna dei brunicensi è senza dubbio la protagonista assoluta del territorio e del nostro viaggio a Brunico: se in inverno grandi e piccoli battono le piste da sci fino a valle, con ben 116 Km di discesee curate e attrezzate, d'estate il Plan de Corones si trasforma in un paradiso di verede, fiori e animali da osservare, luogo ideale per gli escursionisti e mountain biker, lungo una rete articolata di sentieri intorno alla vetta.

Cultura, storia e tradizioni in un viaggio a Brunico

La cittadina è il capoluogo storico e culturale della Val Pusteria e vanta numerose attrazioni legate all'anima tradizionale della valle, da non perdere assolutamente durante un viaggio a Brunico.

Posta a 835 metri di altitudine, nel cuore di un'ampia conca valliva, la città mantiene ancora intatto un centro storico medievale che confina a nord con la Valle Aurina e i suoi ghiacciai, a sud con la Val Badia e le sue vette dolomitiche.

La storia di Brunico risale al 1250, quando il vescovo e conte brissinese Bruno di Wullenstätten e Kirchberg fece erigere un castello su  questa collina, ponendo così la prima pietra della città, l'unica in Val Pusteria, documentata ufficialmente nel 1256.

Oggi Brunico conta 16.000 abitanti e si estende su una superficie di 5000 ettari, includendo le frazioni di Riscone, San Giorgio, Stegona, Villa Santa Caterina, Teodone, Lunes e Ameto.

Il centro storico si raggiunge attraverso le antiche porte della città. Arrivati nella graziosa Via Centrale della città vecchia, sarà un piacere fare un giro per i piccoli negozi che offrono prodotti di qualità tipici altoatesini, bar e caffetterie accoglienti.

Un viaggio a Brunico nel periodo natalizio è l'occasione giusta per ammirare questo delizioso centro storico addobbato e animato dal tradizionale Mercatino di Natale lungo Via Bastioni.

Chi desidera immergersi nel fascino storico e nel tempo perduto delle valli altoatesine, a Brunico può ammirare, ad esempio, il Museo Civico. Inaugurato nel 1995, in quelle che un tempo erano le stalle del servizio postale cittadino, oggi il museo ospita dalle cinque alle sette esposizioni all'anno, sempre incentrate sull'esibizione dell'arte regionale, nazionale e internazionale: grafica, pittura, scultura e fotografia si alternano di volta in volta.

La collezione storica propone opere di quello che un tempo era il Museo Locale di Brunico: con mirabili esempi d'arte sacra, come il polittico tardogotico di Simon e Veit da Tesido, opere di Michael Pacher, Friedrich Pacher, Paul Troger e del Maestro di Villa Ottone.

Rinomato a livello internazionale, il Messner Mountain Musum RIPA, sito nel Castello di Brunico all'ingresso della città: si tratta del sesto e ultimo museo del grande alpinista Reinhold Messner. Con le sue “dita”, questo edificio progettato dall'architetta Zaha Hadid offre uno sguardo affascinante sulle tre cime dell'Alto Adige che hanno segnato la carriera di Reinhold Messner.

Non è finita qui però: al Castello di Brunico il MMM Ripa invita tutti gli interessati ad un viaggio tra i popoli di montagna di tutto il mondo. 

Interessante anche il Museo Provinciale di Usi e Costumi di Teodone.

Eventi e folklore a Brunico

Un viaggio a Brunico diventa anche occasione per scoprire la vivacità e il folklore di una comunità in grado di preservare le proprie tradizioni antiche e offrirle ai visitatori in chiave contemporanea e coinvolgente.

Nonostante le sue dimensioni limitate, Brunico ospitava in centro due birrerie: la Kirchberger Brauerei e la Brauerei Stemberger, entrambe fabbriche di birra eccezionale. Questa importante tradizione è oggi portata avanti dalla Rienzbräu, con la Birra di Brunico, che non solo riscuote grande successo in qualità di specialità locale, ma ha conquistato rinomati premi e riconoscimenti in occasione di concorsi internazionali.

Ogni due anni, Brunico organizza una grande festa cittadina, durante la quale una strepitosa sfilata storica attraversa il centro con banda musicale, carri allegorici, “Schuhplattlern” (danzatori di un tipico ballo tirolese), “Goaßlschnellern” (schioccatori di frusta), piatti e bevande tipici.

Il Mercato di Stegona, si tiene ivece ogni anno, dal 26 al 28 ottobre. Vale sempre la pena programmare un viaggio a Brunico in questo periodo: Stegona è il mercato più grande del Tirolo, nel quale imbattersi in venditori di caldarroste, stand gastronomici, venditori di bestiame, il tutto ravvivato dalle luci del luna park.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Immagine descrittiva - BY [xbrchx/123rf] c

Brunico

È il capoluogo del Comprensorio storico-naturalistico della Val Pusteria (Pustertal). Brunico venne fondata dal principe vescovo Bruno von Kirchberg dal quale ha...

Altri Suggerimenti

Il borgo di Melissa, tra vigneti, storia e mare

Il borgo di Melissa, tra vigneti, storia e mare

Un viaggio nelle Terre del Marchesato, alla scoperta del borgo di Melissa e della sua frazione marina, Toprre Melissa, Bandiera Blu.

Un fine settimana a San Giovanni in Fiore, nel Parco Nazionale della Sila. Cosa fare e cosa vedere.

Un fine settimana a San Giovanni in Fiore, nel Parco Nazionale della Sila. Cosa fare e cosa vedere.

Incastonato nel cuore del Parco Nazionale della Sila, tra i più belli d'Italia, il Comune di San Giovanni in Fiore è una meta consigliata per chi ama trascorrere...

Calabria, terra mia: tra i luoghi del corto di Muccino

Calabria, terra mia: tra i luoghi del corto di Muccino

L'abbiamo raccontata tanto, in tutte le sue sfaccettature. Ecco il nostro viaggio nella Calabria, terra mia: tra i luoghi del corto di Muccino.

Settimana bianca in Trentino: 3 mete imperdibili

Settimana bianca in Trentino: 3 mete imperdibili

All’aria aperta si vive meglio! Ecco dove trascorrere una settimana bianca in Trentino, al cospetto delle Dolomiti.

Cosa vedere in un giorno a Prishtina, capitale del Kosovo

Cosa vedere in un giorno a Prishtina, capitale del Kosovo

Prishtina è la Capitale del Kosovo, nonchè la città più grande del Paese. Scopriamo insieme cosa vedere e cosa fare in un giorno.

Albania, cosa vedere assolutamente in 10 giorni 

Albania, cosa vedere assolutamente in 10 giorni 

Scopriamo cosa vedere in Albania in 10 giorni, paese ricco di sorprendenti risorse culturali, naturali e paesaggistiche.